MessinaWebTv

La tua WebTv

E’ buona la prima in casa del Savio. Le ragazze di mister Russo bagnano il debutto in campionato tra le mura amiche del PalaJuvara con una vittoria fortemente voluta al cospetto del Caffè Lo Re Volley Letojanni. Finisce 3 a 1 in favore delle padrone di casa ma non è stato un incontro privo di insidie.

La compagine di mister Micalizzi si è dimostrata un complesso con delle buone potenzialità tecniche e soprattutto nei primi due set ha creato non poche difficoltà a Miranda e compagne. Il Savio, viceversa, ha evidenziato dei miglioramenti rispetto al debutto di Giarre, sia nella fase difensiva che in quella di contrattacco, ma deve ancora lavorare per raggiungere una certa continuità di gioco nell’arco dei tre set. Da limare anche qualche dettaglio al servizio, dove si è registrata una percentuale di errori un po’ troppo alta. In compenso la squadra ha difeso con più intensità, ha cercato di mostrare un gioco semplice, lineare e nelle fasi difficili non si è mai disunita, trovando la forza di portare a casa il successo.

L’avvio del primo set del Savio è un po’ contratto: l’emozione del debutto in casa si fa sentire e porta a qualche errore di troppo. Sicuramente migliore l’approccio di Letojanni che sospinta dalle giocate del trio Gullotta-Di Bella e Rinaldi mantiene un vantaggio di un paio di punti per tutto il set (5-8; 9-11). Il team di mister Russo non demorde e sfruttando i suoi terminali offensivi principali si riporta in parità a metà frazione (16-16). Una situazione di sostanziale equilibrio che prosegue fino al 20 pari, quando qualche forzatura di troppo in attacco delle padrone di casa e l’esperienza della Gullotta consegnano il set al Letojanni.

Il secondo set vede un Savio più convinto che, dopo i primi scambi di studio da parte delle due squadre, da vita a un primo strappo portandosi sul +4 (11-6) ma Letojanni non si arrende e si mantiene sempre a contatto dell’avversario per poi operare l’aggancio sul 18 a 18. Si va avanti con una serie di mini break realizzati ora da una ora dall’altra squadra che non spostano gli equilibri in campo. Si vedono scambi lunghi, mentre in attacco Miranda e Chiofalo in casa Savio e Gullotta-Di Bella per il Letojanni sembrano avere una maggiore verve realizzativa. Il finale stavolta premia il Savio: sul 22 pari è Irene Ferraro a dare il via con una sua combinazione vincente al break di tre punti consecutivi che vale l’1 a 1 nel computo dei set.

Il parziale successivo ricalca nella prima metà l’andamento dei precedenti (5-5; 13-13) ma è il Savio ad avere la lucidità di trovare le soluzioni migliori nei momenti cruciali, tanto da allungare il passo sul 21 a 15 siglato dal primo tempo di Vasi. Le ragazze di Russo non si lasciano sfuggire di mano l’inerzia e si aggiudicano il set con uno scarto finale di otto lunghezze (25-17).

L’ultimo game si incanala fin dall’avvio sul binario favorevole al Savio, quando con un positivo turno in battuta di Gloria Scimone si porta avanti 9 a 1. Un ritardo che Letojanni si porterà dietro per il resto del set (16-9 a metà partita). Il Savio si aggiudica i primi tre punti e continua il suo percorso di adattamento alle difficoltà che riserva la serie C. Tutte le atlete hanno assolto alle direttive del tecnico messinese in maniera corretta, mostrando cuore e orgoglio dopo l’amarezza del debutto precedente. Una nota speciale spetta a Laura Chiofalo che, pur essendo alla sua prima partita da titolare nel Savio, ha giocato con un atteggiamento e una determinazione da “veterana”, prendendosi non poche responsabilità in attacco dove, con i suoi 16 punti, è risultata essere la seconda migliore marcatrice, dopo la Pilar. “Venivamo da una settimana difficile – è la disamina dell’allenatore Giovanni Russo – dove tra infortuni e malanni di stagione non abbiamo potuto lavorare a ranghi completi. Sono arrivati alla fine tre punti pesanti contro un avversario non facile da affrontare. Le ragazze sono serene, le vedo impegnarsi con grande concentrazione e senza risparmiarsi. Possiamo migliorare ancora tanto e loro sono le prime ad esserne consapevoli”. Anche dall’infermeria incominciano ad arrivare segnali positivi. “Oltre alla prestazione della squadra e alla vittoria, l’altra nota lieta della serata è stato il ritorno in campo nelle fasi conclusive del quarto set di Brunella Bitto, reduce da un infortunio che l’ha tenuta ferma per sei mesi. Si tratta di un recupero importante per noi: Brunella sta lavorando per raggiungere la condizione atletica ottimale. Procede bene anche il recupero di Roberta Centorrino che ha ripreso ad allenarsi con le compagne e stiamo elaborando un piano per il pieno recupero della Leandri”.

 

PGS SAVIO MESSINA-CAFFE’ LO RE LETOJANNI 3-1 (Set: 22-25;25-22;25-17;25-17)

PGS SAVIO MESSINA: Anastasi, Vasi, Miranda Pilar, Ferraro, Centorrino (K), Chiofalo, De Francesco, Scimone, Bitto, Sicari, Bonfiglio (L), Leandri. All. Giovanni Russo

CAFFE’ LO RE LETOJANNI: Ferrara, Gullotta (K), Pennisi, Alosi, Di Bella, Rinaldi, Savoca A., Savoca M., Messina, Ientile (L), Trimarchi, Rizzo. All. Natale Micalizzi

Arbitri: Maria Luisa Torre e Gianluca Ferraloro

 

Stampa Stampa

Commenta l'articolo