In attesa di godere in streaming delle fashion week di febbraio, ho dato un’occhiata all’83° edizione del Pitti Immagine Uomo di Firenze in corso dall’8 all’11 gennaio.

La celebre fiera dedicata all’abbigliamento maschile ha aperto il 2013 in un clima di sfida. Londra ha, infatti, deciso di far coincidere con le sfilate italiane le sue passerelle maschili per il prossimo autunno, minando l’importanza della manifestazione nostrana.

Ma la tradizione modaiola italiana, che ben poco ha da invidiare agli inglesi, vanta quest’anno nomi importanti come Kenzo, Ermanno Scervino e Bagutta, oltre 400 brand stranieri e un migliaio italiani.

Fra ciò che già è uscito fuori dalla fiera, le tendenze per il prossimo autunno parlano chiaro: l’uomo del 2013 è easy, comodo e sportivo. Niente fronzoli ma colore e vivacità, come quelli dei maglioni di Fred Perry e delle giacche di Aquarama e L.B.M. 1911.

Pitti

In attesa di altre immagini da mostrarvi, domani live su style potete vedere la sfilata di Scervino.