[stream provider=video flv=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2008/10/9122.flv img=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2011/11/9122-anteprima.jpg embed=true share=true width=480 height=320 dock=true controlbar=over bandwidth=med autostart=false /]

In Sicilia si è dato il via alla campagna per l’operazione fiumi, un progetto realizzato da Legambiente Sicilia e dal Dipartimento Regionale, dedicato alla prevenzione delle frane e delle alluvioni.

La campagna vuole essere un’occasione per informare i cittadini sul tema del rischio idrogeologico ma anche un’opportunità per svolgere azioni concrete di manutenzione dei corsi d’acqua che coinvolgeranno studenti e cittadini di ogni età nella pulizia degli argini da rifiuti.

Il rischio idrogeologico rappresenta uno dei principali pericoli che deve affrontare la protezione civile. L’impegno che ha assunto in questi ultimi anni il Dipartimento Regionale della Protezione Civile della Regione Siciliana ha migliorato la situazione. L’informazione può essere un ottimo mezzo per la sensibilizzazione in modo da rendere più sicuro il territorio.

Una serie di appositi interventi garantirà il flusso delle acque grazie all’intervento delle squadre di volontari. Contemporaneamente saranno attivate nelle scuole delle campagne informative ed educative che prevedranno degli incontri mirati sul rischio ideologico e le buone pratiche da adottare. Gli alunni delle varie scuole potranno partecipare a delle attività come report fotografico ed elaborato di testo e grafico.

Stamane nel Salone degli specchi della Provincia Regionale di Messina si è svolta una campagna informatica sulla mitigazione del rischio idraulico.

Ha presentato i lavori il responsabile del Dipartimento dei Beni Culturali di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna. Sono intervenuti il Dott. Giuseppe Basile, Dirigente del Servizio Rischi Idrogeologici, Sanitari e Ambientali che ha spiegato quali sono le cause del rischio idrogeologico e le tecniche per una buona prevenzione. Il Prof. Vincenzo Liguori, del Dipartimento di Ingegneria Stutturale e Geotecnica (DISeG) dell’Università degli studi di Palermo ha fatto una valutazione del rischio idrogeologico e delle tecniche utilizzate per gli interventi.

Successivamente sono intervenuti il Dott. Sebastiano Lio, volontario della Protezione Civile Siciliana componente anche del gruppo lavoro “Operazione Fiumi Sicilia” e l’Ing. Bruno Manfrè, Dirigente del Servizio Regionale di PC Provincia di Messina che ha illustrato le attività e i compiti svolti dai Comuni e dalle Provincie.