Compagnia di Milazzo
Spadafora; un 59enne arrestato dai Carabinieri.
Nel primo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Spadafora hanno tratto in arresto, un 59enne di Spadafora (ME) in esecuzione di provvedimento custodiale emesso dalla Corte d’Appello di Messina – Sezione Penale.
In particolare, a finire in manette è stato CERAOLO Tindaro Franco, nato a Librizzi (ME) cl. 1952, in quanto già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione aveva violato le prescrizioni impostegli.
Dopo le formalità di rito, pertanto, l’arrestato è stato tradotto presso il Carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’A.G. mandante.

Compagnia di Taormina
Taormina; 19enne arrestato dai Carabinieri e da una guardia giurata mentre tenta di forzare la colonnina cambia monete del parcheggio comunale.
Maldestro tentativo di furto quello messo a segno la notte scorsa a Taormina all’interno del nuovo parcheggio Porta Pasquale. Erano circa le ore 03.00, quando un individuo con il volto coperto dal cappuccio della felpa si è introdotto all’interno del parcheggio comunale tentando di forzare la colonnina cambia-monete ivi collocata. Ma qualcosa è andato storto, in quanto il ladruncolo, un giovane letojannese di 19 anni, ha agito ignaro non solo dell’esistenza del sistema di videosorveglianza di cui la struttura è dotata, ma soprattutto della presenza di una Guardia Giurata dell’Istituto di Vigilanza privata TAOSECURITY che dai monitor del sistema di videosorveglianza ha seguito in diretta tutta la scena.
Non escludendo la presenza all’esterno di altri complici, la guardia giurata ha richiesto ed atteso l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri impegnata in quel momento in un servizio di controllo del territorio su Taormina.
All’arrivo della pattuglia, il giovane si è visto improvvisamente circondato da carabinieri e guardie giurate che gli hanno inibito qualunque tentativo di fuga. Addosso al giovane, che ha ammesso le proprie responsabilità, sono stati rinvenuti vari arnesi rudimentali atti allo scasso.

LO TURCO Luca, nato in Polonia, cl. 1993 è stato pertanto tratto in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza della Stazione CC di Giardini Naxos, in attesa del giudizio per direttissima.
L’attenzione della Guardia Giurata in servizio presso l’istituto di Vigilanza privata TAOSECURITY e la sinergica quanto ormai consolidata collaborazione con la Compagnia Carabinieri di Taormina – che in questi giorni ha intensificato i servizi di controllo del territorio al fine di prevenire/reprimere la commissione di reati c.d. di natura predatoria – hanno consentito di scongiurare un possibile diverso epilogo della vicenda ed assicurare alla giustizia l’autore del delitto.

Compagnia di Barcellona
Santa Lucia del Mela (ME); 3 persone arrestate dai Carabinieri.
Nella nottata di ieri, all’esito di una tempestiva attività di indagine, i Carabinieri della Stazione di Santa Lucia del Mela hanno arrestato tre persone, ritenute responsabili di lesioni personali, danneggiamento e violenza privata in concorso.
L’intervento dei Carabinieri della Stazione di Santa Lucia del Mela è scattato su segnalazione dell’Operatore del 118, a seguito della richiesta di intervento avanzata da un privato cittadino.
Secondo quanto emerso nel corso delle indagini dei Carabinieri, nella serata di ieri, nel centro abitato di Santa Lucia del Mela (ME) tre persone, al termine di una cena, si sono rese responsabili di un acceso diverbio con un cittadino polacco residente a Santa Lucia, poi degenerato in un violento pestaggio nei confronti dello straniero, che veniva colpito ripetutamente dai tre individui con calci e pugni.
La vittima, a seguito delle lesioni riportate, è stata trasportata al pronto soccorso dell’Ospedale civile di Milazzo, dove è stato ricoverato e giudicato guaribile in gg. 30 s.c..
Nel corso dei successivi accertamenti finalizzati a ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, i Carabinieri hanno sentito numerose persone, accertando che la lite tra i quattro prevenuti sarebbe scaturita per motivi di natura privata.
La tempestività delle indagini, supportate dagli elementi acquisiti nel corso degli accertamenti, ha consentito di identificare gli autori dell’aggressione in MAURILIO Salvatore, nato a Milazzo (ME), cl. 1975,.PAPALE Tindaro, nato a Milazzo cl. 1991 e FICARRA Giovanni, nato a Milazzo cl. 1992, tutti già noti alle Forze dell’Ordine, i quali devono adesso rispondere di lesioni personali, danneggiamento e violenza privata in concorso.
Espletate le formalità di rito, gli arrestati sono stati accompagnati presso i rispettivi domicili per ivi permanere in regime di arresto, in attesa di giudizio.