Le montagne sanno aspettare, per adesso restiamo a casa!
Afferma il Presidente della Sezione CAI di Messina, prof. Natale “Nuccio” Zanghì, a colloquio, nei giorni scorsi, con il Presidente della Presidente Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus, ing. Francesco Cancellieri .

“Grazie per l’invito,

Certo, questo periodo per un’associazione come il CAI, Club Alpino Italiano, è fortemente limitante. Nel nostro programma, normalmente, è prevista un’attività escursionistica ogni domenica o anche per tutto il fine settimana o financo su più giorni.

“Le montagne sanno aspettare, per adesso restiamo a casa” è l’appello alla responsabilità che il CAI ha lanciato per rinunciare, per qualche tempo, alla frequentazione dei sentieri, alla bellezza dell’essere avvolti dalla natura, alla fatica che viene ripagata dai colori di un bosco o di un panorama.

Il Sentiero Italia, di 6800 km, che cinge tutta la Penisola, la Sicilia e la Sardegna, speriamo tornerà ad essere presto calpestabile da tutti, con le nostre bandierine rosso-bianco-rosso che indicano la strada in sicurezza. Speriamo di poter riprendere presto il nostro programma che invito tutti a visionare su caimessina.it o su caimessina facebook. Ricominceremo con il programma di montagnaterapia rivolto alle persone con disabilità, di alpinismo giovanile in collaborazione con i ragazzi delle scuole del territorio ed ancora con i nostri martedì formativi in sede per gli incontri culturali programmati.

Il CAI centrale, in questo periodo, ha lanciato l’iniziativa “il CAI porta la montagna a casa”: una rassegna di proiezioni on-line che terminerà a giugno per mitigare questa forma di reclusione grazie alle bellezze dei nostri paesaggi.

In conclusione, il CAI soffre di questa situazione straordinaria, ma vuole essere un esempio positivo per tutti quelli che rispettano le regole dettate dal momento.”

Nel video il Presidente della Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus, ing. Francesco Cancellieri a colloquio Presidente della Sezione CAI di Messina, prof. Natale “Nuccio” Zanghì.