Per tre sere tutti ricercatori dal balcone

Lunedì 23, martedì 24 e mercoledì 25 marzo 2020 tutti gli Italiani sono invitati a misurare con il proprio smartphone la luminosità del cielo notturno sopra le nostre abitazioni (sporgendosi dalla finestra o dal balcone a partire dalle 21 e utilizzando un’App gratuita da installare sullo smartphone). SNPA (Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente) sostiene e favorisce l’iniziativa #scienzasulbalcone promossa dall’Ufficio Comunicazione e relazioni con il pubblico del CNR. Il Sistema delle Agenzie Ambientali invita infatti ad aderire all’iniziativa, e in particolare ad utilizzare la semplice app per Android “Perdita della notte”, liberamente scaricabile da Play Store, che permette di quantificare il numero di stelle visibili e quindi l’inquinamento luminoso presente nel cielo sopra la nostra casa, causato dall’illuminazione artificiale delle nostre città, paesi e infrastrutture. Se riusciremo a coinvolgere tante persone, raccoglieremo in pochi giorni tantissimi dati e potremo mappare la situazione italiana dell’inquinamento luminoso!

Si possono trovare tutte le informazioni anche ai seguenti link:
Sito del progetto: cnr.it/it/scienzasulbalcone o all” Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/513334986286071/.

L’inquinamento luminoso oramai coinvolge gran parte del territorio nazionale, e causa, oltre alla perdita di visione del cielo stellato, anche alterazioni dell’ecosistema, effetti negativi su flora e fauna, e interferenza con i cicli di sonno e veglia dell’uomo.
Fra i possibili esempi di agenzie più attive sul tema troviamo l’Arpa Veneto, che da anni si occupa di inquinamento luminoso e gestisce una rete di centraline di misurazioni del fenomeno estesa in tutto il Veneto (all’indirizzo: https://www.arpa.veneto.it/bollettini/meteo/brillanza/Mappa_BRILLAIST.htm i dati in diretta).

L’applicazione delle leggi regionali esistenti in Veneto, volte alla corretta progettazione e utilizzo degli impianti di illuminazione, possono con l’aiuto di tutti i cittadini contribuire a ridurre l’inquinamento luminoso, contenere i consumi energetici per illuminazione, nella regione e in tutta Italia eccessivi e ben superiori ad altre nazioni europee, e aiutarci a ritrovare la bellezza del cielo stellato, anche dal balcone di casa! (fonte snpambiente.it).

Nel video tratto dal canale degli Astrofili Mantovani, Piero Angela e Giovanni Bignami presentano i contenuti dell’Atlante Mondiale dell’Inquinamento Luminoso, pubblicato su Science Advances nel giugno 2016.
Tra i 9 autori anche due soci appartenenti agli Astrofili Mantovani.