Bonus Pubblicità 2022

Bonus pubblicità al 50% sull’intero investimento 2022

L’art. 57-bis del DL 50/2017 ha introdotto il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari su stampa, radio e tv. È riconosciuto alle imprese (di qualunque natura giuridica, dimensione o regime contabile adottato), ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali.

Si applica alle spese per l’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali:

  • su quotidiani e periodici (anche on line) iscritti presso il competente Tribunale ovvero presso il Registro degli operatori di comunicazione e, in ogni caso, dotati della figura del direttore responsabile

  • sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione

Per il 2022 il credito d’imposta spetta nella misura del 50% del complesso degli investimenti pubblicitari effettuati su giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale.

Per gli investimenti effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, invece, il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale (ossia la differenza rispetto all’anno precedente) degli investimenti effettuati, purché l’incremento sia pari ad almeno l’1% rispetto a quelli effettuati nell’anno precedente.

FINO AL 31 MARZO 2022 SARÀ POSSIBILE PRENOTARE IL BONUS PUBBLICITÀ DEL 50% SULLA SPESA EFFETTIVA.

 La comunicazione per richiedere il bonus si farà poi a gennaio 2023. Ma è preferibile  mettere le spese già a budget.

Prorogato fino al 2022 il credito d’imposta per quotidiani, radio e TV, strettamente legato all’emergenza Coronavirus.
La Coop. Mediarte Messina suggerisce di prevedere per tempo le spese del 2022 per potere mettera a budget anche la pubblicità 2022 su cui usufruire del bonus.

Il bonus è utilizzabile in compensazione attraverso F24 e chiunque —includendo imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali— può beneficiarne nella misura unica del 50% dell’intero valore degli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche in formato digitale, purché iscritti in Tribunale, come MessinaWebTv

Non si potrà però accedere al Bonus Pubblicità 2022 senza la prenotazione online —non vincolante da presentarsi entro il 31 marzo 2022 con l’indicazione della spesa prevista.

La testata giornalistica MessinaWebTv, in quanto testata registrata, consentirà di usufruire dell’incentivo statale. La base di calcolo dell’agevolazione viene effettuata sull’intero investimento dell’anno e non solo sulla parte incrementale rispetto all’anno precedente.

Il credito d’imposta del 50% dell’intero valore degli investimenti pubblicitari è dunque una preziosa occasione per promuovere la l’attività di aziende e professionisti.

«Siamo certi che la crescita continua di lettori e di utenti che scelgono ogni giorno il nostro giornale di informazione permetterà di valorizzare al massimo le campagne pubblicitarie online degli inserzionisti, recuperando il 50% di ciò che viene investito»

Per una consulenza gratuita  e senza impegno  gli inserzionisti possono telefonare  a 336 883508 o scrivere a pubblicita@messinaweb.tv

— — —-

Approfondimenti e aggiornamenti sono reperibili sui siti del Dipartimento per l’informazione e l’editoria e dell’Agenzia delle Entrate.

MessinaWebTv : ( Reg. trib. di Messina n. 13/2004 del 16/11/2004 e R.O.C. 24243)