Skip to content

Calcio. Il FC asfalta il Sant’Agata con un netto 5-1

FC contro città di Sant'Agata
Gara indirizzata già dalle prime battute a favore dei giallorossi

Grande prestazione offerta dagli uomini di Costantino che chiudono la gara già nel primo tempo, andando negli spogliatoi sul risultato di 3-0.

Nella ripresa, dopo la timida reazione degli ospiti, i giallorossi consolidano il risultato con le reti dei subentrati Bianco e Carbonaro.

 

Gara indirizzata già dalle prime battute a favore dei giallorossi.
Al 10′ sponda di Ricossa per Lodi che non trova lo specchio della porta di pochissimo. Al 18′ calcio di rigore per i giallorossi: nello scambio Coria-Bevis quest’ultimo viene atterrato in area di rigore e l’arbitro concede il tiro dagli undici metri. Dal dischetto, lo specialista, Ciccio Lodi, non sbaglia, siglando il vantaggio dei suoi, e il settimo sigillo personale. Alla mezz’ora di gioco, il Sant’Agata reclama per un intervento sospetto, a seguito di un’azione conclusa con un salvataggio in extremis di Marone su Alagna. Dal calcio d’angolo mal sfruttato degli ospiti, parte l’azione che conduce al raddoppio dei padroni di casa: il giovane e promettente Arena approfitta di un’ indecisione difensiva ospite, si invola verso l’area di rigore, regala un assist al bacio per Bevis che può solo infilare il pallone alle spalle di Ferrara. È 2-0. Ma gli uomini di Costantino, non appagati dal risultato, trovano la rete del 3 – 0 con il tiro di prima intenzione di Piccioni su assist di Coria.

Nei primi minuti del secondo tempo arriva il gol degli ospiti ad evidenziare un calo di concentrazione dei giallorossi, forse troppo presto convinti di aver chiuso la partita con un tempo d’anticipo: lo segna Mbengue, bravo ad approfittare di una clamorosa dormita della difesa del FC. Le sostituzioni di mister Costantino servono a dare la sveglia. Al 63′ Coria si invola sulla fascia destra, mette al centro un pallone per Carbonato (subentrato al posto dell’infortunato Piccioni) ma viene stoppato miracolosamente da Ferrara, che nulla sulla ribattuta di Bianco che sigla la rete del 4 – 1.

Al 73′ Carbonaro firma un gol capolavoro: Lodi serve in area un pallone incredibile che viene fermato da Carbonaro col petto e spedito in rete con una magnifica rovesciata.

Da qui in avanti praticamente non accade più nulla.

Continua la rincorsa al primato in classifica, con una gara ancora da recuperare, e con un turno infrasettimanale che vedrà impegnato il FC in trasferta.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email