Comincia domani, Venerdì 27 dicembre, alle ore 17.30, al Palacultura, il ricco programma di appuntamenti per commemorare il 111° Anniversario del Terremoto
 “Notte Funesta”, cronaca dell’ora in cui si cancellò la storia è l’evento pensato dall’Assessore alla Cultura Enzo Caruso, in sinergia con l’Assessore Massimo Minutoli e con l’esperto alla protezione civile Antonio Rizzo, per rivivere insieme il dramma di quella fatidica notte sulle note di alcuni brani dell’AIDA (ultimo evento culturale vissuto dalla città prima del sisma), eseguiti dall’Orchestra a Fiati del Conservatorio Corelli, diretta dal Maestro Lorenzo della Fonte.

Musica, filmati e la riproduzione sonora dei 32 tragici secondi che cancellarono Messina, accompagneranno il pubblico non solo nel ricordo di personaggi illustri appartenenti al mondo della cultura messinese che perirono sotto le macerie  insieme alle 80.000 vittime, ma anche nell’ascolto di 111 nomi di comuni cittadini messinesi, nell’ambito del progetto “Ritrovare la memoria”, a cura di Dino Calderone e Francesco Rubino, con la partecipazione degli Ordini professionali e delle associazioni di volontariato di Protezione Civile.

Nel Foyer del Palacultura saranno inoltre visitabili una esposizione di materiale e video sulla Protezione Civile e sulla buone pratiche di comportamento, a cura del dipartimento comunale di Protezione Civile e delle associazioni di volontariato di Protezione Civile; una esposizione di materiale della campagna “Diamoci una scossa”, organizzata dagli Ordini professionali degli Ingegneri e Architetti e una esposizione di documenti dell’Archivio Storico e della Biblioteca Comunale.