L’apertura di uno spazio cinema all’aperto del Multisala Iris era già stata annunciata a fine giugno, durante la conferenza stampa sulla riapertura. Quasi un mese dopo l’Area Iris è diventata una realtà.

L’area sorge proprio di fronte al Multisala, in Via Consolare Pompea, e potrà ospitare — nel rispetto delle misure anti-covid — 100 spettatori a spettacolo. Nello spazio adibito a cinema all’aperto è stato installato uno degli schermi più grandi della provincia (9×4 metri).

La scelta del nome, ha detto Umberto Palagreco, “Area Irisi” invece di “Arena Iris” non è casuale. «Noi abbiamo un gruppo di nostri clienti “Iris club” — spiega Palagreco — quando è nata l’idea di aprire l’area all’aperto abbiamo lanciato un sondaggio: ha vinto Area Iris». L’idea di “area”, inoltre, nasce anche dall’obiettivo, ha aggiunto Palagreco, di dare l’idea di un luogo aperto.

La rassegna prevista presenta un programma molto vasto ed eterogeneo. Il 4 agosto verrà proiettato “Parasite”, Premio Oscar 2020 come miglior film; il 7 agosto la commedia romantica “Un giorno di pioggia a New York” di Woody Allen”; “Jojo Rabbit” diTaika Waititi l’11 agosto. Ricominciano anche le rassegne che animeranno l’Area Iris: i lunedì saranno dedicati ad una rassegna sul cinema indipendente grazie a titoli poco visibili ma comunque di grande valore come “Marie Curie” con Rosamund Pike e “La Scomparsa di mia madre” per la regia di Barrese, una rassegna anni ’80 in cui spiccano lo storico “Grosso guaio a Chinatown” con Kurt Russell e “Una donna in carriera” vincitore di sei Golden Globe è molto altro. Sempre di lunedì, la terza edizione della rassegna horror “Sentieri d’ombra”. Infine, il sabato e la domenica saranno dedicati alle famiglie, con, in cartellone, pellicole come “Il Re Leone”, “Frozen II” e “Il Richiamo della Foresta” dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie. Il mese di agosto si chiuderà con il documentario “Fellini degli spiriti”, un ritratto spirituale del maestro, diretto da Anselma Dell’Olio.

Ma la programmazione non si ferma, continuerà anzi per tutto settembre e finché il clima lo permetterà. Il costo del biglietto è di 6€ e, come da riapertura, permane la possibilità facoltativa di acquistare il biglietto sostenitore di €10.