Un delicato percorso di vita. Un tratteggio morbido, una narrazione leggera ma intensa con al centro la figura della donna. Gesuè Paganoin arte Gesuè – racconta della forza e la bellezza della figura femminile posta al centro del mondo nel suo “Come un vestito”, per T Records con la produzione musicale di Alessandro Magnisi. 
Non una celebrazione classica, ma la presa di coscienza – musicata – dell’importanza dell’espressione al femminile. Un racconto circolare, attraversando le fasi di una vita da prendere tra le mani con determinazione, autonomia e coraggio. L’amore è un sentimento soffiato, adagiato tra le mille sfaccettature che una donna regala.
Gesuè firma il suo terzo singolo, dopo “Occhi stanchi” e “Luna”, provando a scavare nel profondo dell’animo, scegliendo quello femminile.
Una ballata strumentale che accompagna parole che descrivono, raccontano e ridonano alla donna l’importanza necessaria. “… è la vita…e sei tu…”, così Gesuè racchiude tutta la sua poetica nel voler tratteggiare la sua visione della figura femminile narrata.

Gesuè Pagano

Una carriera in ascesa quella del cantautore messinese: in primavera uscirà il suo primo album completo, che comprenderà i tre singoli che lo precedono. Un lavoro incessante, un percorso professionale nato fin dalla giovanissima età. Una chitarra sempre in mano e la voglia di raccontare in musica. Una crescita che esplode nella maturità di un lavoro che lo rappresenta.

Come un vestito” diventa manifesto di un processo evolutivo e artistico, e trova la sua ulteriore conferma nel leggiadro video che accompagna la canzone per la regia dello stesso Gesuè Pagano e di Marzio Golino, che ne cura anche il montaggio: in un alternarsi di protagoniste, età che avanzano e si mescolano per raccontare che la forza di una donna è presente dalla nascita e non tramonta con lo scorrere del tempo.