Anche quest’anno il teatro “Vittorio Emanuele ” ha ospitato la serata dedicata al concerto di beneficenza in occasione del santo Natale 2019. Il prestigioso evento, organizzato dal club service Kiwanis – Messina Zancle, in collaborazione con la Brigata “Aosta”, ha visto la sala gremita dalla cittadinanza, in larga parte costituita da giovani. Le esibizioni della Banda Brigata Meccanizzata “Aosta” e dalla Fanfara del 6° Reggimento Bersaglieri di stanza a Trapani, sono state integrate dalle prestazioni canore  del Coro dei Figli dei Martiri della Laf, delle ISF dell’Associazione Martire Tenente Colonnello Sobhi Akoury e da quella del Coro del Domenico Savio, che hanno tutti insieme animato l’evento con le note dei più celebri ed apprezzati brani del repertorio musicale europeo.

Numerose le autorità civili, militari e religiose, tra le quali il vicesindaco di Messina ing. Salvatore Mondello, l’arcivescovo mons. Giovanni Accolla e il comandante della Brigata “Aosta” il gen. Bruno Pisciotta, il quale durante il suo intervento ha testimoniato l’apprezzamento della popolazione libanese nei confronti del soldato italiano.
Il generale, di rientro dal Libano con la sua Brigata dopo una missione di pace durata 6 mesi, ha potuto illustrare gli importanti risultati raggiunti dai nostri militari a favore dei più bisognosi, quindi degli orfani e di numerosi giovani studenti, i quali grazie ad un protocollo rinnovabile nel tempo, potranno adesso venire a studiare anche all’università di Messina.

Come nelle tre precedenti edizioni il ricavato, che quest’anno ha raggiunto la significativa cifra di 5.200 euro, verrà interamente devoluto a scopi filantropici, e più precisamente per la realizzazione di una stanza Multisensoriale per la cura dei bambini con disturbi del neurosviluppo, da allestire presso il reparto di Neuropsichiatria infantile dell’ex Mandalari. Si tratta di un ambiente dove favorire i processi di autodeterminazione ed interazione dei bambini autistici, con grandi benefici sugli stati di disrdegolazione.