Nuovo appuntamento nell’arena “Tano Cimarosa” da don Minico nell’ambito di “Don Minico: 70 Anni alla Disgraziata”.

Questa volta l’occasione è l’impegno sociale in favore delle donne rifugiate, vittime di violenza: oltre il 90 % delle donne che ha fatto richiesta di asilo in Italia ha subito violenza.
Donne che lasciano il proprio paese per sottrarsi a una situazione di abuso e discriminazione, durante il viaggio subiscono e sono testimoni di violenze che, spesso, si reiterano anche in Italia.

Il CeDAV Centro Donne Antiviolenza di Messina, supporta il progetto “Leaving violence. Living safe” promosso dall’associazione D.i.Re Donne in rete contro la violenza in partenariato con Unhcr, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Nell’ambito del suddetto progetto, giorno 15 settembre 2020, dalle ore 9.30 alle ore 16.30, presso l’arena/teatro “Tano Cimarosa” sita ai colli San Rizzo, si terrà un incontro nato dalla volontà di stringere e rafforzare la Rete, per far fronte alle criticità che gli enti preposti all’accoglienza di donne richiedenti asilo e rifugiate, e le istituzioni del territorio sono costretti ad affrontare continuando a costruire percorsi efficaci di fuoriuscita e prevenzione della violenza.

L’incontro è rivolto a rappresentanti di strutture e servizi che, a vario titolo, operano con donne vittime di violenza di genere e donne migranti richiedenti asilo.

Saranno presenti rappresentanti delle Istituzioni locali e del mondo dell’associazionismo impegnati nel settore.
Tenendo in considerazione le attuali disposizioni in atto per il contenimento del virus Covid-19, si comunica che i/le partecipanti potranno accedere all’evento solo se muniti/e di mascherina e verrà misurata la temperatura di ognuno/a all’ingresso.