Domenica 4 dicembre, si è svolto, in Duomo, l’evento iniziale dell’ottava rassegna Fede Arte Musica Natale 2011. Una lettura iconologica di Mons. Letterio Gulletta su un dipinto di Caravaggio “Madonna dei Palafrenieri”. I commenti musicali sono stati affidati al Maestro Emanuele Cardi che ha eseguito, al grande Organo Tamburini, alcune sonate di Pietro A. Yon.

Prendendo spunto dal titolo della Rassegna “Passi nel Giardino” che, come ha detto il nostro Arcivescovo nella conferenza stampa di presentazione, richiama innanzi tutto l’immagine eterea di Adamo che passeggiava felice nel Giardino dell’eden ascoltando i passi di Dio, questi eventi culturali ci conducono, attraverso immagini musicali, pittoriche e riflessioni, nel mistero del Natale, facendocene riscoprire il significato vero.

Questo dipinto del Caravaggio, commissionato nel 1605 proprio dalla Confraternita dei Palafrenieri per l’altare maggiore della Basilica Vaticana, riproducente l’immagine di S. Anna insieme con la Madonna che regge il Bambino, è un quadro fuori dal tempo e dallo spazio in cui, i singoli personaggi, vivono il sogno di Dio.

La scelta del Maestro Cardi per i commenti musicali, è stata quella di un autore meno noto di altri ma le cui sonate, seppur a tratti dissonanti, rimandano comunque agli echi eterei e felici di quei passi nel Giardino dell’Eden in cui l’uomo viveva l’estasi della presenza di Dio.

Il prossimo appuntamento, in occasione della Solennità dell’Immacolata, sarà il concerto del Maestro David Carfì alle ore 19 presso la Cappella S. Maria all’Arcivescovado, dal titolo “Rifrangenze di bellezza per la Tota Pulchra”.