Ci sono eventi  che pur appartenendo alla storia di un popolo rischiano l’oblio se non  richiamati alla memoria. “I Turchi alla Marina” è una rievocazione storica, organizzata dal Comune di Lipari in collaborazione con diversi Enti ed Associazioni, che proporrà nella maggiore delle Eolie, dal 27 al 29 dicembre 2019, un’articolata elaborazione degli eventi che investirono l’isola nel ‘500. La presentazione del programma si è svolta stamane a Palazzo dei Leoni alla presenza del Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, dell’avv Anna Maria Tripodo Dirigente della Città Metropolitana di Messina, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Lipari Tiziana De Luca, del Presidente dell’Associazione “Cantori Popolari delle Isole Eolie” e Assessore della Giunta Nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari Giuseppe Bianchi ed del Direttore artistico dell’evento Nino Alessandro.

In breve i fatti: nel 1544  Ariadeno (Khair ad Dìn) re dei pirati,  conosciuto con il soprannome di Barbarossa per la sua barba folta e rossiccia, al comando di una flotta di 150 triremi veleggiava per far rientro a Costantinopoli, dopo avere per un breve periodo “servito la causa” del re Francesco I di Francia per conto del re dei Turchi Solimano.

Sulla via del ritorno il pirata Barbarossa assaltò le città costiere per accrescere il suo bottino di guerra e alla stessa sorte non sfuggì neanche Lipari. Gli arenili dell’Isola furono assaltati da un’orda di saraceni, la città venne messa sotto assedio e bombardata per ben undici giorni. Una lotta impari che si concluse, dopo due trattative di resa  con scorrerie, depredazioni e violenze di ogni tipo che coinvolsero circa ottomila liparoti.

Il Comune di Lipari con gli organizzatori della manifestazione hanno recuperato la memoria storica ed attraverso una puntuale ricostruzione dei fatti e della vita nel 1500, offriranno una spaccato inedito dell’isola di Lipari in versione invernale.

Il programma verrà aperto venerdì 27 dicembre 2019 alle 17.30 presso la Chiesa di S.Antonio dalla conferenza stampa introduttiva a cura del Centro Studi eRicerche di Storia e Problemi Eoliani; seguirà la tavola rotonda e la presentazione del libro “Barbarossa e la battaglia di Lipari” del dott. Giuseppe La Greca. Le letture sceniche dei diari di Pietro Campis delle giornate dell’assedio a cura della Compagnia teatrale Piccolo Borgo Antico concluderanno la prima giornata.

Sabato 28 dicembre alle 17.30 nel Corso Vittorio Emanuele il Corteo storico con i Musici associazione Marduk “Città di Rometta” e i “Musici di Piazza Medievale; alle 18.30 al Parco Diana prenderanno il via le esibizioni  dei Cantori popolari delle isole Eolie nelle ambientazioni cinquecentesche create per l’occasione e si protranno assaggiare le pietanze tipiche di quel periodo storico.

Il Corteo storico verrà riproposto nel Corso Emanuele domenica 29 dicembre dalle ore 11.00, alle ore 17.30 al Parco Diana si svolgerà la rievocazione storica “I Turchi alla Marina” dell’assedio e del saccheggio della città per mano di Ariadeno Barbarossa.