La nave Logudoro della flotta RFI sarebbe stata sequestrata dall’ufficiale giudiziario a causa di somme non corrisposte ai lavoratori precari che hanno vinto parecchi ricorsi legali per l’assunzione a tempo indeterminato e per il risarcimento economico del pregresso.
nave-Logudoro-Se la notizia, diffusa da ambienti del Sindacato ORSA, dovesse essere confermata contribuirebbe all’ingiustificato smantellamento dell’impianto che va avanti da anni.
Proprio in questi giorni tutte le sigle sindacali presenti in impianto (CGIL.CISL.UIL.ORSA-FAST –UGL e RSU18 ) al tavolo per le procedure di raffreddamento, hanno chiesto a RFI chiarezza sul futuro della nave per la quale sono stati investiti parecchi soldi pubblici senza riuscire a metterla in linea.
L’azienda si è limitata a comunicare che ancora non è deciso l’utilizzo ma per il fronte sindacale la nave resta una risorsa imprescindibile per la quale sono stati investiti tempo e denaro della collettività e non può essere abbandonata al suo destino se non sostituita da altra unità per la garanzia del diritto alla continuità territoriale.