E scattato alle 21 di ieri, mercoledì 27 novembre e proseguirà per 24 ore fino alle 21 di oggi giovedì 28 l’astensione dal servizio dei marittimi della società Blu Jet di Rete Ferroviaria Italiana che espleta il collegamento veloce tra le sponde dello stretto di Messina.

Questa mattina la protesta si concentrerà in un sit in che vedrà i lavoratori manifestare a partire dalle ore 10 presso la sede dell’Ispettorato del lavoro di Messina in via Ugo Bassi, dove si chiederà l’intervento dell’ente a tutela dei diritti sacrosanti dei lavoratori al fine di evitare un pericoloso dumping contrattuale all’interno del Gruppo Fs.

Nelle due precedenti azioni di sciopero indetto da Filt Cgil e UIltrasporti le percentuali di adesione sono state di oltre il 90% per una vertenza che è di fondamentale importanza per l’area dello stretto e per l’Intera galassia del Gruppo FS con la legittima rivendicazione degli oltre 80 lavoratori Blu Jet del contratto delle attività ferroviarie.

—-

SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO  ALLA LOTTA DEI LAVORATORI BLU JET

Le scriventi organizzazioni sindacali esprimono profonda solidarietà ai lavoratori della società BLU JET (Gruppo RFI) che in data odierna protestano per il riconoscimento del contratto delle Attività Ferroviarie considerato che il servizio effettuato statutariamente prevede il “Collegamento Ferroviario Marittimo” alla pari di quello effettuato dalle navi traghetto di RFI Navigazione Messina.

L’applicazione del contratto marittimo ai lavoratori di BLU JET rappresenta una scelta destituita di ogni fondamento e l’unica ragione ipotizzabile è solo quella di abbassare ulteriormente il costo del lavoro rispetto a quello dei colleghi delle navi traghetto di RFI, già abbastanza contenuto rispetto a quello delle realtà assimilabili.

La circostanza secondo la quale la società RFI, pur avendo subito due scioperi con percentuali altissime di adesione, non ha ancora aperto il confronto con i rappresentanti dei lavoratori rappresenta una preoccupante presa di posizione che impone un innalzamento dello scontro come evidenziato nell’assemblea di giorno 22 u.s. da parte dei Segretari Generali di FILT CGIL e UIL TRASPORTI Sicilia che, in maniera del tutto esplicita, hanno invocato il sostegno di tutte le organizzazioni sindacali evidenziando che il CCNL delle Attività Ferroviarie viene già applicato a tutte le società del GRUPPO FSI e a quelle che espletano servizi per loro conto (pulizie, ristorazione, etc.) e quindi è assolutamente doveroso riconoscerlo anche e soprattutto ai lavoratori della società BLU JET.

ORSA FERROVIE settore NAVIGAZIONE e RSU 18 raccolgono l’invito dei Segretari Generali manifestando piena SOLIDARIETA’ e si dichiarano pronti a fare fronte comune.