Si è svolta stamani, nella Sala Senato dell’Università di Messina, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative culturali e musicali previste per venerdì 22 novembre, in occasione della festa in onore di Santa Cecilia (Patrona della Musica e dei Musicisti).

In programma, una manifestazione variegata che intende affermare il partenariato tra l’Ateneo e il Conservatorio “Arcangelo Corelli”, quest’oggi rispettivamente rappresentati dal Rettore Salvatore Cuzzocrea, unitamente al docente della Facoltà di Economia Filippo Grasso, e il Presidente dell’Istituto superiore di studi musicali Giuseppe Ministeri.

 

Tre gli appuntamenti in cui si snoderà la giornata di venerdì:
si comincia alle ore 10 con un seminario di approfondimento storico-artistico sulla figura di Santa Cecilia, presso la Sala dell’Accademia peloritana dei pericolanti dell’Università di Messina;
alle ore 17, all’interno della Sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele, la cerimonia di consegna della prima edizione del “Premio Santa Cecilia”;
alle ore 21, infine, il santuario di Sant’Antonio ospiterà il concerto di inaugurazione dell’anno accademico 2019/2020, a cura dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Arcangelo Corelli”.

L’iniziativa, che si colloca nel solco delle collaborazioni siglate da Unime, intende mostrare l’apertura dell’Università a tutte le istanze provenienti dal territorio e la volontà di stabilire quante più possibili sinergie con le diverse realtà istituzionali locali.

Si segnalano inoltre gli interventi di ristrutturazione che attualmente stanno interessando il quadro di Santa Cecilia, ubicato nei locali d’Ateneo: al termine dei lavori, la tela sarà poi presentata da Alessandra Migliorato, storica d’Arte del Museo regionale di Messina.