Una vasca centrale all’interno di un grande abitato di epoca lucana del IV-III secolo a.C.:

è questa la straordinaria scoperta che le indagini archeologiche hanno restituito durante l’ultimo intervento, frutto di una collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Cosenza, l’Università degli Studi di Messina e il costante impegno dell’amministrazione comunale di Laino Borgo e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino.

 

 

 

I dati confermano la presenza di un centro urbano con un sistema viario nell’area di Santa Gada di Laino Borgo, un plateau al centro della valle del Lao-Mercure proprio a ridosso del fiume.

Durante l’attuale missione è emersa un’abitazione organizzata secondo una serie di ambienti, tra cui emerge per importanza la grande vasta centrale dotata di un sistema particolare per il deflusso delle acque.

La campagna di scavo si interromperà nella giornata di venerdì.