Gianluca Rando classe ’76, ha scoperto la propria passione per la musica a 12 anni, passione che lo porterà nel tempo a far emergere un talento innato, prima per il basso tuba poi per la chitarra.

Il suo stile spazia dalla fusion al jazz, al rock, al flamenco e al pop.

Ha suonato con musicisti del calibro di Sagi Rei, Nico Di Palo (New Trolls), Mirna Doris, Fausto Leali, Barbara Cola, Jalisse, Chiara Taigi, Leonardo Monteiro, Danilo Ballo (tastierista ed arrangiatore dei “Pooh” dal 2000) ed ha supportato spettacoli di artisti come Enrico Montesano, Massimo Lopez, Nino Frassica, Gianfranco D’Angelo, Enzo De Caro, Serena Autieri, Caterina Vertova e Maria Grazia Cucinotta per citarne qualcuno.

 

IL NUOVO ALBULM
Dal colore del mare e del cielo prende ispirazione “Blu” il nuovo album del chitarrista messinese il cui omonimo singolo è stato presentato al Casinò e al Palafiori di Sanremo, durante la settimana del Festival  di Sanremo 2020. Dopo “Eoliana”, l’artista pubblica il suo dodicesimo album costituito da 10 tracce  e disponibile da  febbraio su tutte le principali piattaforme streaming e distribuito in 250 Paesi del mondo. Un progetto discografico prodotto da Gianni Gandi e dalla Mediterraneos Production di Roma, iniziato nel 2019, frutto della passione del musicista per la contaminazione musicale, motivo per il quale lo stesso in questo lavoro si è cimentato a suonare strumenti per lui insoliti tra cui sitar e mandolino.
“Ho voluto intitolarlo Blu perché questo è il colore dell’acqua e del cielo, e non a caso in francese la parola “Bleu” significa “color della luce e in questi anni ho scoperto che chi predilige questo colore ha, come me, una spiccata sensibilità legata ai sentimenti profondi ed intensi ” racconta Rando.
Il nuovo disco ha già ottenuto il premio discografico internazionale “NCG Television” che gli verrà consegnato il prossimo settembre.

La Track list si compone di dieci nuovi brani strumentali:

  1. Blu
  2. Punta Lena
  3. Turbata
  4. Luna di carta
  5. Lei guardava il mare
  6. Colorando il buio
  7. Mentre aspetto che ritorni
  8. Dietro i tuoi sguardi
  9. Sara
  10. La casa dei sette mulini

 

La programmazione del Tour Blu 2020 riceverà naturalmente delle modifiche in conseguenza dell’emergenza coronavirus. “Il 29 marzo avrei dovuto ricevere un importante premio a Roma, presso Cinecittà, nel corso di una serata che naturalmente è stata annullata. Lo stesso vale per tre date del Tour previste a Milano, Roma e Bologna. Visto il momento storico, credo sia opportuno evitare l’annuncio dei concerti programmati anche per date successive al 3 aprile. Diciamo semplicemente che tutto è programmato ma siamo in attesa di notizie”.