Ennesima lettera di protesta inviata ai vertici delle POSTEITALIANE relativamente ai continui disservizi che si registrano nell’ufficio postale di Sant’Agata per insufficienza del personale….!
Ovviamente Sant’Agata è l’esempio di un grave problema diffuso in buona parte degli Uffici postali cittadini per via della precarizzazione dei dipendenti, molto spesso laureati, utilizzati partime

Vista la lettera scritta da alcuni genitori, a loro detta “delusi” dalla scelta dei ragazzi del Maurolico di occupare, in quanto, secondo loro, si tratta di una protesta volta solo a perdere giorni di scuola, anche perché “basata su motivazioni futili, sospette e poco convincenti”, noi studenti del Maurolico ci troviamo costretti a rispondere

Basta con la politica del lamento , basta accontentarsi delle briciole quando si parla di infrastrutture e investimenti al sud, la sola Messina porta d’accesso del trasporto siciliano su ferro e gomma piange degrado e abbandono dovuto ad almeno vent’anni di scelte sbagliate o non fatte sul suo hub ferroviario con una riduzione di oltre il 70% dei servizi all’utenza e di posti di lavoro .

Giovanni Saffioti: colgo l’occasione attraverso gli organi di stampa sportiva operanti nella città di Messina per comunicare le mie dimissioni dall’incarico assunto ad inizio della stagione calcistica

Sul viale Giostra, la mattina presto ormai non è un mistero, si fanno da sempre le gare con i cavalli,
Caro Sindaco, a quando un blitz in quel luogo? Magari con la Polizia e i Carabinieri e nel frattempo, vicino ad AMAM (un ufficio a lei caro), controlli alcune costruzioni che da “baracche” son diventate ville di lusso.

Riceviamo e pubblichiamo: “Dagli ultimi sondaggi elettorali, la Lega di Salvini è in crescita ed unita a Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni si ipotizza possano superare il 46%, quindi un’ampia maggioranza parlamentare, senza contare il 6/7 % di quello che resta della Forza Italia berlusconiana. Cosa sta facendo il Partito democratico per fermare questa deriva Read more..

negli anni 60 casa mia era frequentata da alcuni noti personaggi della Messina altolocata che si servivano dell’innato talento di mia madre, Santina Passeri in Ferrara, una sarta raffinata e scrupolosa che ha avuto il privilegio di vestire alcune fra le famiglie più in vista della città.

Spesso chi è abituato a fare cose sbagliate pensa che anche gli altri facciano cose sbagliate. Non sarà il caso del Sindaco prescritto per abusi amministrativi vari (e condannato a pagare le spese giudiziarie), ma De Luca che avanza sospetti di assegnazioni “di comodo” concesse dall’amministrazione Accorinti somiglia al bue che dice cornuto all’asino

L’associazione ArcheoMe chiede che venga corretta la frase ingiuriosa, Le Vie dei Tesori non risponde e ArcheoMe si dimette. Giustissimo!

Ho atteso, prima dell’estate, una raccomandata con materiale bancario: il ritardo di questa raccomandata è stato di circa tre mesi, dopo i quali ovviamente ho anche dovuto pagare una mora

Da tempo a causa dell’inciviltà di alcuni cittadini si è creata una discarica all’aperto in Via Palermo, all’altezza del civico 372, che ha favorito il proliferare di colonie di grossi ratti.

leggo della cena di ieri sera Zingaretti – Di Maio che giudico “indigesta” per il Paese.
Appare evidente che Di Maio, da buon napoletano, fa teatrino e si comporta da “guappo”: come si può considerare un “Governo di svolta” un esecutivo guidato dal prof Conte, che ha sigillato e coperto tutte le magagne, poi denunciate fuori tempo massimo, del ministro Salvini e “garantiva” l’unità fra le 2 forze giallo-verdi ?

Attuazione di una manovra finanziaria fuori da ogni vincolo e da ogni logica, per farne strumento di una battaglia campale contro l’Unione Europea, ed avviamento di un percorso che dovrebbe portare, in maniera sciagurata, all’ITALEXIT, con un isolamento del nostro Paese a tutti i livelli e con il suo nuovo ruolo (grazie a rapporti già intessuti) di “satellite” di quel nuovo Impero euro-asiatico imperniato sulla “Grande Madre Russia”

Ho apprezzato la lettera che oggi Veltroni ha pubblicato su La Repubblica, di Veltroni ho sempre apprezzato la cultura e la sensibilità, ma la sua ultima lettera manca di soffermarsi sull’oggi, sull’agire politico immediato, sul che fare?
Oggi non basta l’appello all’unità, al fronte democratico, alla cultura: occorrono scelte politiche e strategiche, sicuramente difficili da individuare, ma indispensabili o sarà troppo tardi.

Se non coltivi l’ambizione di essere ricordato dopo gli ammiccamenti dei lacchè e gli applausi generati dalla compiacenza o dal livore di piazza, non sarai mai ne’ un buon sindaco ne’ un vero statista ne’ un sapiente legislatore ne’ un capace amministratore.

Nella serata di ieri 17 luglio 2019, la ditta della pubblica illuminazione, a cui vanno i nostri complimenti, ha effettuato l’intervento ricreando così quanto potete vedere in foto (meglio se venite di presenza).
Bene, siamo soddisfatti nell’aver dato un piccolo contributo a tutto questo