Skip to content

Omicron: Vigili del fuoco in sofferenza

vgili
Il problema covid-19 e varianti, porta ad un sottodimensionamento ancora più del solito, con tutta la sua pericolosità

La variante Omicron sta mettendo a dura prova tutti settori, senza risparmiare anche il corpo dei Vigili del Fuoco, soprattutto in Sicilia, dove l’organico risulta già sottodimensionato da anni. Una denuncia che già nei mesi scorsi era giunta in altre situazioni di emergenza, ma che, a quanto pare, non trova orecchie ben disposte ad ascoltare.

“Sono tantissimi i positivi, o coloro che sono costretti a fare la quarantena per aver avuto contatto con i positivi, vogliamo maggiori tutele! Mancano i DPI, come ad esempio le mascherine ffp2, abbiamo in assegnazione mascherine scadenti e di poca durata! Siamo costretti a pagarci i tamponi per poter rientrare in servizio (chi proviene da positività o quarantena) perché le attese sono interminabili! Abbiamo sollecitato la direzione regionale e domani avremo un incontro per discutere tali problemi”.

È quanto denuncia l’USB (Unione sindacale di base) Vigili del Fuoco Sicilia, che con un comunicato stampa, oggi, descrive la drammatica e pericolosa situazione nella quale si trovano. Una situazione di estrema difficoltà già portata in evidenza più volte nei mesi scorsi.

“Sulla questione tamponi – continua il comunicato – più volte abbiamo sollecitato l’utilizzo di quelli depositati nei nostri magazzini, abbiamo chiesto una convenzione con personale specializzato e qualificato all’effettuazione, tale procedura, permetterebbe celerità e sicurezza! Non vogliamo che finiscano buttati, sarebbe uno spreco di denaro!”

Il problema covid-19 e varianti, porta ad un sottodimensionamento ancora più del solito, con tutta la sua pericolosità. Un problema serio per il dispositivo di soccorso già in ginocchio per altre vicissitudini che attanagliano il comparto da troppo tempo.

“Come U.S.B. V.V. stiamo sollecitando i sindaci e il dipartimento per far sì che le sedi non abbiano organico limitato per interventi ordinari”. Serietà, chiarezza: queste le richieste dell’Usb Vigili del fuoco SICILIA”.

 




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email