La mozione ‘No MUOS’ apre una vertenza internazionale
ArsL’Ars ha approvato all’unanimità la mozione presentata dal Partito Democratico con cui si chiede al Governo regionale di revocare le autorizzazioni per l’installazione del MUOS.
Il voto di oggi dell’Ars, con il quale esprimiamo un deciso ‘no’ al Muos, apre una vertenza politica di livello internazionale”, dichiara il democratico Pippo Digiacomo. Ed a proposito della decisione del Governo nazionale commenta: “L’atteggiamento del governo nazionale è stato omertoso: non siamo più negli anni della guerra fredda e pensavamo di aver pagato un conto già abbastanza alto in Sicilia con l’installazione dei missili ‘cruise’ a Comiso. Mai avremmo pensato che il governo nazionale potesse immaginare di autorizzare un impianto come il Muos, che è un micidiale sistema d’arma”.
“È importante che anche gli altri partiti e gruppi parlamentari dell’Ars abbiano condiviso e sostenuto questa posizione in Aula- aggiunge il deputato del PD Fabrizio Ferrandelli-. Adesso ci aspettiamo dal Governo regionale il massimo impegno per rispettare l’indicazione del Parlamento siciliano”.