È stato approvato dalla Camera dei Deputati l’ordine del giorno dell’onorevole Vincenzo Garofalo che impegna il Governo, compatibilmente con i vincoli di finanza pubblica, a prevedere nel disegno di legge di stabilità per il 2014, a favore dei comuni della Provincia di Messina interessati dalle alluvioni di febbraio-marzo e novembre 2011, la proroga dal 2014 al 2015 dell’entrata in vigore dell’Imu secondaria che sostituirà la tassa per l’occupazione di spazi e di aree pubbliche(Tosap), il canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche (Cosap), l’imposta comunale sulla pubblicità e di diritti sulle pubbliche affissioni (Icpdpa) e il canone per l’autorizzazione all’installazione dei mezzi pubblicitari (Cimp).
“Ho presentato questo ordine del giorno- ha affermato Garofalo in una lettera inviata ai sindaci dei comuni alluvionati- con l’obiettivo di evitare che gli Enti da Voi amministrati e i cittadini che vi risiedono abbiano un ulteriore aggravio d’adempimenti in corso d’anno che vadano a incidere negativamente su una situazione già precaria a causa dell’arresto delle attività di ricostruzione delle opere pubbliche e di edifici privati (sia ad uso abitativo sia produttivo) distrutti o danneggiati durante l’alluvione.”