Riportiamo dalla pagina Facebook del Sindaco di Messina Cateno De Luca:

La domenica ed i giorni festivi possono fare servizio di asporto fino alle ore 22,00 le attività che fanno ristorazione (Bar, pasticcerie, gelaterie, pizzerie, pub, trattorie, etc.) ed i panifici.

Dal lunedì al venerdì, invece, la ristorazione ed i panifici possono fare servizio da asporto solo fino alle 19,00.

Queste stesse attività, ristorazione e panifici, possono fare anche il servizio a domicilio fino alle ore 24,00 sempre, tutti i giorni della settimana.

Con Ordinanza n. 62 del 19 novembre 2020 il Presidente della Regione Siciliana ha disposto la chiusura nei giorni festivi e nelle domeniche di tutte le attività commerciali, compresi mercati rionali e le vendite ambulanti, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, tabacchi, edicole e carburanti.

Con la medesima ordinanza ha inoltre disposto che sempre nelle giornate festive e domenicali è ammessa la consegna a domicilio di prodotti alimentari e dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

Abbiamo recepito questa disposizione nella nostra Ordinanza n. 339 del 20 novembre 2020, prevedendo che nelle giornate festive e della domenica restava consentita la consegna a domicilio dei prodotti alimentari e dei combustibili per uso domestico e di riscaldamento.

Con successiva circolare n. 26 del 21 novembre 2020 la Protezione Civile Regionale a chiarimento – ma sarebbe corretto dire a correzione e modifica – della Ordinanza presidenziale n. 62 chiariva che nelle giornate festive e della domenica era sempre consentito il servizio di asporto per la ristorazione indicando tra parentesi “bar, pasticcerie, ristoranti e pizzerie” aggiungendo che è sempre vietata la consumazione e l’assembramento sul posto o nelle adiacenze.

A seguito di tale chiarimento abbiamo integrato la nostra Ordinanza, emettendo la n. 240 del 21 novembre 2020 con la quale abbiamo recepito, ancora una volta, le disposizioni del Presidente.
Come è facile notare nella Ordinanza n. 62 il Presidente parla di consegna a domicilio di prodotti alimentari, mentre nella circolare n. 26 la Protezione Civile parla di attività di asporto per la ristorazione. Non sono esattamente la stessa cosa… e che le idee della Presidenza siano confuse lo conferma l’ultimo chiarimento divulgato dalla Protezione Civile Regionale con il quale viene comunicato che “In Sicilia la domenica e i festivi restano aperti ristoranti, pasticcerie, pizzerie e panifici per il servizio di asporto. Rimangono chiusi supermercati e centri commerciali”.

Potremmo dire che alla Regione hanno poche idee e la maggior parte di esse sono confuse!

Difatti, dapprima hanno vietato tutte le attività commerciali consentendo solo il servizio a domicilio dei prodotti alimentari (Ordinanza n. 62 del 19/11/2020); poi hanno ammesso il servizio da asporto per la ristorazione (Circolare Protezione Civile n. 26 del 20/11/2020), infine hanno chiarito che l’asporto lo possono fare pure i panifici (che non rientrano nella ristorazione) ma stavolta hanno aggiunto che devono restare chiusi i supermercati…. che invece secondo l’Ordinanza n. 62 possono fare il servizio a domicilio dei prodotti alimentari!”

(NdR): Siamo alla “follia” pura, al protagonismo da cabaret sulle spalle di chi lavora !