Nella consueta diretta del venerdi il Sindaco di Messina ha duramente attaccato l’inefficienza dell’ASP, disorganizzata ed inadempiente sia nei confronti dei singoli cittadini che, cosa ancora più grave, nei confronti delle scuole.

De Luca ha anche affrontato la situazione dei posti letto di terapia intensiva che in città, se pur i lento aumento, restano ampiamente insufficienti risultandone già occupati l’85%

Grave la diffusione del contagio che vede una curva in aumento superiore a quella nazionale e regionale.

Nel video proponiamo la parte nella quale De Luca cita la testimonianza del Presidente ATM, Campagna, sul lassismo dell’ASP che non ha ancora attivato ne il numero verde ne le USCA dedicate alle scuole, come invece è tassativamente previsto nella normativa vigente !

A fronte di questi dati, certificati anche da una specifica indagine della polizia municipale, Cateno De Luca ha adottato i suoi provvedimenti che tendono ad evitare un danno ampio e generalizzato alle attività commerciali, a spingere la popolazione ad una maggiore prudenza ed a facilitare il compito di controllo del territorio da parte delle poche forze dell’ordine disponibili.

  • Chiusura dei negozi alle ore 19, con 30 minuti di tolleranza per la sistemazione interna;

    Resta in vigore l’attuale disposizione per la consegna a domicilio.

  • Divieto di “babbiu”, ovvero non si potrà stazionare, a qualsiasi ora, nei luoghi pubblici salvo che, in fila con distanziamento, per accedere a servizi, uffici o negozi;

Questa Ordinanza, in vigore da domani, avrà una durata di 15 giorni.

  • Stante la situazione accertata le scuole, che accusano già una presenza di alunni sempre minore, per la prossima settimana resteranno chiuse.

    E’ prevista per martedì una riunione operativa con ASP nella speranza di poterle riaprire al più presto ma in sicurezza.

    De Luca ha sottolineato l’importanza delle lezioni “in presenza” per gli “alunni speciali”.

La nuova Ordinanza:339_del_20_nov_2020(testo scaricabile)

De Luca è consapevole dei dubbi che esistono sulle competenze tanto da dare questo titolo alla trasmissione “PER LA MIA COMUNITÀ MI PRENDO ANCHE LE RESPONSABILITÀ CHE NON MI COMPETONO”, ma ha deciso di andare avanti…