Il coordinamento del Partito Democratico riunitosi in data 6/01/2020 in relazione all’attuale situazione politica amministrativa della città di Messina esprime le seguenti  valutazioni:

No alla confusione dei ruoli istituzionali tra esecutivo e consiglio comunale le cui rispettive funzioni non possono essere disconosciute da ultimatum o diktat di alcuna natura.

No alla delegittimazione dei partiti politici e dei gruppi consiliari nel tentativo di approdare ad accordi con i singoli consiglieri attuando il metodo delle mediazioni personali.

Il PD come già in precedenza formulato dagli organismi provinciali, è all’opposizione dell’attuale Amministrazione per le ragioni che attengono, aldilà dei proclami del sindaco, alla assoluta mancanza di una visione strategica della città.

E’ all’opposizione di questo sindaco che con i suoi comportamenti e certe sue decisioni, rappresenta l’antitesi di quello che è il substrato politico, culturale, etico e valoriale del PD e delle forze produttive, sociali, sindacali e dell’associazionismo che ad esso guardano con interesse

Il Partito Democratico è impegnato nella costruzione di un’alternativa politico programmatica ripartendo da tutte le forze politiche e sociali che non si riconoscono nella coalizione di centro destra e nella gestione personalistica del sindaco De Luca elaborando una proposta politica e amministrativa che abbia come cardine il tema dello sviluppo sostenibile del territorio e il contrasto al depauperamento produttivo e generazionale della nostra città metropolitana.

Per un approfondimento di merito sul tema la direzione del PD aperta ai consiglieri comunali è convocata giorno 13/01/2020 alle ore 17:30.”