Il primo cittadino di Milazzo, Pippo Midili, ha querelato per diffamazione la testata on-line Oggi Milazzo a causa di un articolo pubblicato ieri dal titolo: “Milazzo, estate senza isola pedonale notturna. Dal 15 luglio potrebbe essere rivoluzionata tutta la viabilità” ritenendo diffamatoria e lesiva dell’immagine dello stesso e dell’Amministrazione tutta, l’affermazione riportata dal giornalista nella parte finale dell’articolo, allorquando si sostiene che la scelta di non ripetere l’esperienza dell’isola pedonale, sarebbe legata alla necessità di “promesse elettorali” fatte “a chi dall’isola pedonale si è sentito penalizzato”.

E più specificatamente: “Dai residenti delle vie limitrofe che hanno lamentato l’aumento del traffico, ai ristoratori le cui attività non ricadevano nell’area pedonale ed hanno registrato un calo di fatturato”.

— .—-

(NdR): La più ampia solidarietà di MessinaWebTv ai collegi di Oggi Milazzo.
Le querele, come le minacce di querela, rivolte contro la stampa da parte della politica sono un segno di debolezza di quest’ultima e spesso, in generale, nascondono mancanza di trasparenza e voglia di mettere la “museruola”

 

—-.—-

ASSOSTAMPA SICILIA E ASSOSTAMPA MESSINA: “SORPRENDE ANNUNCIO SINDACO MILAZZO CHE ANNUNCIA QUERELA NEI CONFRONTI DI OGGI MILAZZO”

Con un comunicato stampa, il sindaco di Milazzo Giuseppe Midili, ha annunciato una querela nei confronti del direttore di Oggi Milazzo, testata giornalistica on line, che ha osato scrivere dei malumori di alcuni cittadini per le scelte dell’amministrazione in materia di viabilità e isole pedonali. “Nel giorno della mobilitazione nazionale in cui si chiede un patto con le istituzioni per il futuro dell’informazione – si legge in una nota di Assostampa Sicilia e Assostampa Messina – è singolare e sorprendente che il sindaco di Milazzo, collega giornalista, intervenga con queste modalità che sembrano voler intimidire non solo la redazione e gli autori dell’articolo ma anche tutti gli altri colleghi che svolgono il loro mestiere e che hanno diritto di cronaca e di critica rispetto a provvedimenti attuati dalla politica. Questo – aggiunge il sindacato dei giornalisti – avviene mentre da più parti si sottoscrivono appelli per tutelare i giornalisti dalle cosiddette “querele bavaglio” che sono diventate ormai una vera e propria emergenza democratica”.

Assostampa Sicilia e Assostampa Messina, nell’esprimere solidarietà ai colleghi di Oggi Milazzo, proporranno la sottoscrizione di un protocollo di intesa con le istituzioni forensi, in particolare gli ordini forensi siciliani, affinché nelle more dell’approvazione della proposta di legge ferma in Senato, si mettano in atto delle buone pratiche a tutela dell’informazione libera.