Oggi l’ARS ha approvato l’esercizio provvisorio di bilancio, vale a dire la norma che permette di operare in assenza del bilancio vero e proprio.

Per  i gruppi di opposizione è stato un colpo di mano del presidente dell’ARS Gianfranco Micciché, anzi il M5S valuterà la possibilità di un’azione legale per invalidare la seduta.

Oggi non c’erano neppure i 33 deputati necessari in base alla cosiddetta “tecnica degli assenti giustificati”. Ma il presidente Micciché prima dichiara che con 32 deputati presenti l’Aula non era in numero legale; poi, con 31 deputati presenti, gli risulta essere in numero legale.

“Musumeci non ha detto una parola”, commenta Giancarlo Cancelleri (M5S); “E comunque un dato è certo: la coalizione  che sostiene il Governo Musumeci non ha più la maggioranza, già alla prima prova”, aggiunge il presidente  del gruppo PD all’Ars Giuseppe Lupo.