Riprende la trasmissione settimanale ideata e condotta da Gianluca Rossellini “Giro di boa”

La terza edizione della trasmissione dopo un difficile periodo dovuto alla pandemia inizia con un ospite d’eccezione, che in silenzio e lavorando molte ore al giorno sta cambiando concretamente il volto della città.

Si tratta di Carlotta Previti, vicesindaco di Messina, che è riuscita in questi tre anni a far arrivare a Messina ben 1 miliardo di euro di fondi europei, che serviranno a finanziare progetti per far rinascere la città.

Tra questi, “Foresta Me” per la sostenibilità ambientale; l’I-HUB dello Stretto per dare un futuro e lavoro ai giovani; “Percorsi nuovi di accompagnamento all’abitare e risanamento urbano” per dare possibilità di inserimento nel mondo del lavoro a chi è vissuto nelle baraccopoli; “Inter pares” per dare un supporto alle famiglie dei bimbi e gli adolescenti che hanno patologie come lo spettro dell’autismo, e tanti altri, che potrebbero dare una spinta decisiva per far diventare Messina protagonista .

Conosceremo meglio una donna determinata, che ogni giorno progetta soluzioni per risolvere i problemi conoscendo molto bene i meccanismi per ottenere finanziamenti e, con caparbietà e determinazione, sogna una magnifica città del futuro.

Una comunità dove i giovani non dovranno partire più alla ricerca di un lavoro, ci saranno ancora più servizi per l’ inclusione sociale, sia senza baracche, con molto verde grazie ad azioni di sostenibilità ambientale, e sia un i ecosistema più smart e digitale.

Abbiamo estrapolato quattro punti significativi di interesse generale

 

il verde a Messina

 

 

HUB per lo sviluppo delle imprese

 

 

Autismo: aiutare le famiglie

 

 

Le pari opportunità