I consiglieri Rizzo e Gioveni (UDC) protestano per la  decisione incomprensibile dell’amministrazione

In un’interrogazione al sindaco di Messina, Renato Accorinti e al direttore generale dell’Atm, Giovanni Foti, i consiglieri dell’Udc, il capogruppo Mario Rizzo e Libero Gioveni chiedono i motivi e il pronto ripristino della linea 76 che, con l’introduzione del nuovo orario estivo, è stata soppressa: l’unica linea, ad oggi, che collega tutta la zona nord della Panoramica.

Gioveni e Rizzo

Gioveni e Rizzo

“E’ una decisione incomprensibile – scrivono i due – soprattutto in piena stagione estiva, periodo nel quale si registra un considerevole aumento in città di vacanzieri e turisti nella zona Nord per la presenza di numerosi lidi balneari, del museo regionale, della zona dei laghi di Ganzirri; senza dimenticare che, in quella zona, si trova il polo sanitario dell’Ospedale Papardo”.
Sono quindi non pochi i disagi in particolare per i residente della Panoramica, questi ultimi poco raggiunti dai mezzi pubblici già durante l’anno, a maggior ragione adesso che si ritrovano senza alcun bus che li colleghi con il capolinea dell’Annunziata.
“Bisogna infine ricordare – osservano Rizzo e Gioveni – che per i residenti della Panoramica risulta attualmente insufficiente poter usufruire della linea bus 79 in quanto quest’ultima percorre solo la via Consolare Pompea, in un quartiere che si estende in ” altezza” dal mare alla collina”.