Obbligo di retribuire gli stagisti. Gli studenti universitari catanesi organizzano la petizione

stage 474La lettera dell’Unione degli Universitari (UdU) di Catania con cui si annuncia l’inizio della campagna di raccolte firme per presentare, a fine anno, il disegno di legge all’Ars:

“Sempre più spesso le giovani generazioni affidano le proprie aspirazioni

lavorative agli stage, che dovrebbero avere, per chi li sperimenta, una

valenza formativa.

Ma le imprese e gli enti che offrono questa possibilità a molti giovani

(17.000 in Sicilia), non sempre retribuiscono gli stagisti, e non sempre

rispettano i canoni di equità e pari trattamento con gli altri lavoratori.

I giovani della CGIL di Catania, insieme ai coetanei di tutta la regione,

attraverso il movimento “GIOVANI NON PIU'”, hanno elaborato una

proposta di legge regionale per migliorare le condizioni lavorative degli

stagisti e, più in generale, per regolamentare lo strumento di

formazione-lavoro del tirocinio.

L’obiettivo è quello di raggiungere 10.000 firme di cittadini siciliani

entro tre mesi, per poi presentare la proposta di legge all’ARS.

A tal fine si sono mobilitati i giovani dell’Unione degli Universitari

(UdU) di Catania, cominciando a raccogliere le firme necessarie con dei

banchetti nella facoltà di Scienze Politiche e in quella di Lettere nel

complesso dei Benedettini, a Catania.

La raccolta si concluderà alla fine del 2011”.