Una gara dall’epilogo ancora amaro per l’Acr. Ad Acireale la squadra di Zeman gioca un ottimo primo tempo, passando in vantaggio al 14′ e sfiorando il raddoppio più di una volta.

Al 46′ Savanarola pareggia i conti a pochi secondi dal break. Nel secondo tempo si registra una drastica inversione di rotta: l’Acireale si mostra subito più intraprendente rispetto al primo tempo e il Messina affonda sotto la pressione avversaria.

Al mancato gol del vantaggio al 26′ (buona occasione non sfruttata con Cristiani) la squadra ospite incassa il gol del 2-1 con il tiro da fuori di De Felice che sorprende Avella. Il Messina non reagisce e al 37′ i padroni di casa trovano il terzo gol che chiude il colpo con il colpo di testa di Cannino. Arriva quindi un altro ko particolarmente amaro. Domenica prossima gara interna contro il San Tommaso.