Ancora una volta una parte del basket messinese da il peggio di se. Ciò che è accaduto al PalaRussello ha veramente dell’inverosimile.
Tutto accade a 67” dalla fine con la Basket School in vantaggio di 4 punti sull’altra messinese: la Fortitudo. La penetrazione di De Angelis frutta agli scolari due punti più l’aggiuntivo per fallo, il quinto, di Di Nezza: 65-69. Poi il parapiglia con i giocatori giallorossi costretti ad arretrare fino alla propria panchina per evitare lo scontro fisico con gli avversari. Arbitri nel pallone, fischiano tecnici e dopo non riescono a venire a capo della situazione. Tanta confusione fin quando non si spegne l’impianto d’illuminazione del palazzetto di Gravitelli. Dopo una decina di minuti la decisione di sospendere la gara. Ogni commento è superfluo. Le immagini sono chiare ed inequivocabili!
La Gara ha visto la partenza sprint della Fortitudo (6-0) con i canestri di Bianchi,Incitti e Cordaro.
La risposta della ZS Group è perentorio: De Angelis, il gioco da tre di Buscoe la tripla di Manfrè per il 6-8. Dopo l’1/2 di Cordaro dalla lunetta, arriva un break pesantissimo di 10-0 con ben cinque giocatori a segno. Di Nezza interrompe la supremazia degli scolari, ma Warden realizza il canestro che fissa il risultato sul 9-20 alla prima sirena. In apertura di secondo periodo i giallorossi raggiungono il +14 con Busco e Warden. Il secondo periodo è più equilibrato, i neroverdi cercano di rientrare con Cordaro e Incitti, ma la Basket School mantiene il vantaggio, nonostante De Angelis, gravato di falli, sia costretto alla panchina. Squillaci mette i liberi del -8 (25-33), ma nel finale Warden e il 3/3 ai liberi di De Angelis fissano il punteggio sul 25-38 all’intervallo lungo.
Nel secondo tempo i padroni di casa si fanno più intraprendenti. Incitti prende per mano i compagni: la gara si accende e la rimonta è a portata di mano. Parziale di 10-0 e punteggio sul 40-42. Black riporta la ZS Group sul +4, ma ancora Incitti riduce il gap fino al -1 (43-44). La bomba di Genovese rilancia i giallorossi che, dopo il canestro del solito Incitti, chiudono al 30’ sul +5 grazie a Busco (45-50). L’ultimo quarto vede l’ottimo avvio della Basket School che vola sul +11 (45-56) con i liberi di Warden, Busco e il gioco da 3 di Manfrè. La tripla di Incitti e i canestri di Bellomo e Bianchi per il nuovo –4 (52-56). Cinque punti consecutivi di De Angelis rilanciano gli ospiti (52-61). Incitti fa il diavolo a quattro e Fortitudo ancora a -4 (59-63). Manfrè non sbaglia dalla lunetta, poi Incitti realizza il suo trentello dall’arco, ma ancora Manfrè riporta su la ZS Group (62-67). Finale incandescente: Bellomo fa 1/2 dalla lunetta, poi Lanza mette il canestro del -2 (65-67). De Angelis segna in penetrazione e riceve fallo da Di Nezza (65-69) ma non c’è la possibilità di tirare l’aggiuntivo: in campo solo confusione con un finale da dimenticare. Adesso si attendono le decisioni del Giudice Sportivo.