Dopo la sconfitta contro il Palermo, il Messina che si vede contro il Nola al Franco Scoglio gioca un buon calcio. A decidere  match è una perla di Alessio Cristiani che al 16′ del primo tempo trova l’angolino vincente dopo il calcio d’angolo battuto da Crucitti.

Per tutto il primo tempo la squadra di Zeman si esprime come meglio non potrebbe creando tante occasioni ma concretizzando poco. La partita era iniziata comunque all’insegna della squadra giallorossa e con un palo colpito da Orlando dopo soli 30″. Anche dopo il gol partita di Cristiani, tutti i tentativi non vanno a buon fine. Ci provano ripetutamente i tre attaccanti: l’occasione più clamorosa avviene quando Crucitti smarca Orlando che, tutto solo, manda alto sopra la traversa.

A proposito di Orlando: unica nota negativa della giornata è l’infortunio dell’attaccante classe 2001.

Nel secondo tempo il ritmo cala, il gioco non è più molto fluido ma la squadra di casa tiene bene e porta a casa un successo importante avvicinandosi alla zona playoff. Nel finale di gara il Nola prova dei timidi tentativi di incursione nell’area avversaria: conclusione che certamente non impensieriscono un portiere esperto come Avella.

Dopo 8′ di recupero concessi dall’arbitro, nei quali è sempre il Messina a rendersi pericoloso e a sfiorare più volte il raddoppio, la gara termina con un successo di misura.

Prossimo impegno per l’Acr in trasferta contro il Savoia secondo in classifica