Il big match della quarta giornata d’andata del torneo di Serie B Regionale di pallamano maschile è andato a Ragusa e, così, per Tommaso D’Arrigo e i suoi ragazzi è arrivata la prima sconfitta stagionale.

Sul parquet della palestra di via Bellarmino, l’Handball Messina ha sofferto fin dall’inizio il gioco dei propri avversari, andando subito sotto di tre marcature e cercando di limitare il distacco soprattutto grazie all’ottima vena realizzativa di Francesco Costarella (top scorer del match in coabitazione con Flavio Malfitano). Dopo la rete dell’ 8-5 che sembrava aver ridato forza e fiducia al “sette” peloritano, Ragusa è brava a piazzare un break di cinque punti che porta il risultato sul 13-5. Il vantaggio viene gestito molto bene dai padroni di casa, che riescono a chiudere la prima frazione di gioco avanti di otto lunghezze (15-7).

In avvio di ripresa, l’Handball Messina torna decisamente in partita e riesce a ridurre le distanze portandosi sul 15-11. E’ solo un’illusione però, perché la squadra allenata da Danilo Scalone torna a macinare gioco e, agevolata anche dagli ottimi interventi dell’estremo difensore argentino Javier Carlos Anzaldo, ristabilisce subito le dovute distanze. Abbate e compagni lottano su ogni palla, provando in ogni modo a colmare il gap che separa Messina da Ragusa, ma la formazione iblea chiude sopra di undici lunghezze, con il fischio finale della sirena che fissa il risultato sul 31-20.

Vittoria più che meritata per il Crazy Reusa Ragusa e questo lo sa molto bene anche Tommaso D’Arrigo, il tecnico dell’Handball Messina: “Nulla da ridire sul risulta finale, perché abbiamo completamente sbagliato l’approccio alla gara e dato la possibilità a Ragusa di fare il proprio gioco. Nei momenti decisivi del match, quando il distacco nel punteggio era ancora colmabile, poi ci ha pensato il loro portiere a fare la differenza. Insomma, oggi abbiamo giocato male e questo dovrà servirci da insegnamento per le prossime gare, dove pretenderò dalla mia squadra più grinta e una maggiore concentrazione”.

il tecnico Tommaso D'Arrigo

il tecnico Tommaso D’Arrigo

Archiviato il ko in terra iblea, adesso per l’Handball Messina inizierà una nuova settimana di intensi allenamenti in vista della seconda trasferta consecutiva, con la squadra del presidente Enzo Marino che sabato 21 novembre sarà di scena sul campo dell’Agriblù Scicli.

TABELLINO

Crazy Reusa Ragusa – Handball Messina 31-20 (15-7)

Crazy Reusa Ragusa: Anzaldo, Garrozzo, Giurasa 5, Malfitano 9, Noto 3, Raniolo 4, Cappello 2, Savarese 3, Scalone, Scarnato, Schembari D., Schembari E., Ottaviano 1, Russo 4. All. Danilo Scalone

Handball Messina: De Francesco, Costarella 9, Duca 1, Abbate 2, Freni 2, Zaia 4, De Salvo E., Catalin, Russo, Carubia 1, Bonanno F., Bonanno L., De Domenico P. 1, Zagarella. All. Tommaso D’Arrigo.

Arbitri: Cardaci e Cosenza