E’ iniziata, al campo “Punto Luce” di Camaro Superiore, la settimana decisiva del campionato provinciale AICS di calcio a 5.

L’ambito titolo in palio ha un valore superiore a quello prettamente agonistico, in quanto verrà assegnato al termine della prima manifestazione organizzata e promossa in città dopo il lockdown dall’Associazione Italiana Cultura Sport.

Dal punto di vista tecnico, il torneo darà l’opportunità alla squadra vincitrice di difendere i colori peloritani nella rassegna nazionale di Cervia, in calendario dal 3 al 6 settembre, mentre verranno consegnati, nel corso della premiazione, dei riconoscimenti speciali “fair play” e ai migliori marcatore (Carlo Martelli de La Bufera con 9 gol realizzati) e portiere. La fase a gironi ha visto brillare, intanto, La Bufera e San Paolo, che incroceranno nelle semifinali rispettivamente mercoledì AICS Calcio e domani (martedì 14 luglio, ndr) L’Isola che non c’è; entrambe le partite sono in programma alle ore 21. La Bufera cara a Corrado Randazzo si è aggiudicata i tre confronti in calendario, mettendo a segno ben 25 reti a fronte delle sole 9 incassate. Venerdì sera il programma delle attese finali scatterà alle ore 20 con la disputa degli incontri delle parallele coppe “Punto Luce” e “Neverland”, che precederanno il match clou delle ore 22.

“Siamo alle battute conclusive – dichiara il presidente dell’AICS Messina Lillo Margareci – e sono soddisfatto di come stanno andando le cose. Era davvero tanta la voglia di ricominciare a giocare ed i calciatori si sono dimostrati, fin qui, ancora più corretti e leali che in passato. Mi attendo che si confermino pure nelle prossime gare”.