La Top Messina Carrubamia comunica che l’atleta João Monteiro ha prolungato il proprio contratto con il club per un’altra stagione, fino al 30 giugno 2021.

Il nuovo “sì” del campione portoghese, dall’ infinito palmares, rappresenta un grande colpo per la società.

Anche João Monteiro, come Marco Rech Daldosso e Jordy Piccolin, ha accettato la riduzione dell’ingaggio, mostrandosi sensibile agli effetti che la pandemia di Coronavirus ha prodotto e che avranno serie ripercussioni a livello di sponsorizzazioni. Attaccante mancino, nato a Lisbona il 29 agosto 1983, è attualmente all’ ottantesimo posto nell’ ITTF World Ranking. Eccezionale il rendimento nella stagione 2019/20: nel campionato di serie A1 Monteiro ha collezionato nove successi in dieci partite disputate,cui si sommano le quattro vittorie su quattro centrate in Coppa Italia, competizione che si è aggiudicato con la maglia della Top Spin oltre alla Supercoppa Italiana.

João Monteiro esprime tutta la sua felicità: “Sono molto contento di rimanere per un altro anno alla Top Spin Messina. Dall’inizio tutti mi hanno trattato bene, mi sento a casa e per me è una grande gioia poter continuare con questa maglia. Abbiamo disputato una buona stagione, vincendo la Supercoppa e la Coppa Italia. In campionato siamo stati primi fino adesso e, se la stagione non dovesse concludersi, capisco che si tratti di una situazione nuova, ma sarebbe davvero ingiusto non assegnare il titolo e decretare il campione. Sono contento per la conferma dei miei compagni Marco Rech Daldosso e Jordy Piccolin, anche nella prossima stagione avremo l’obiettivo di vincere tutte le gare che giocheremo>”.Il presidente Giorgio Quartuccio è entusiasta per il buon esito della trattativa: “Sono particolarmente soddisfatto per questa conferma. Monteiro ha dimostrato di essere un vero top player e solo le precarie condizioni fisiche (si è dovuto infatti operare al ginocchio in artroscopia) ne hanno limitato le prestazioni nelle ultime partite. Stiamo facendo un enorme sforzo per dare a Messina una squadra importante che possa farsi valere in Italia e, speriamo, anche in Europa. Ora ci resta l’ultimo colpo da assestare, su cui la società sta lavorando”.