Skip to content

A proposito di “ristori”

ristori
Il Governo, con il prossimo decreto ristori (Ristori Cinque), intende raggiungere tutte le attività che sono state penalizzate

“In relazione alla mia richiesta di intervento sul Decreto Ristori 5 in sede parlamentare mi corre l’obbligo di comunicare che l’on. Matilde Siracusano mi ha scritto assicurando una iniziativa alla Camera dei Deputati nel senso da noi indicato.

Questa mattina l’on. Alessio Villarosa mi ha scritto:

Mario Bolognari

“Il Governo, con il prossimo decreto ristori (Ristori Cinque), intende raggiungere tutte le attività che sono state penalizzate, direttamente o indirettamente, dalle misure restrittive adottate per far fronte all’emergenza sanitaria.
Diversamente dai precedenti provvedimenti, pertanto, il nuovo decreto ristori prescinderà dai codici ATECO e farà riferimento solamente al dato oggettivo della perdita rilevante di fatturato commisurata ad un periodo significativo che potrà essere semestrale o annuale.
In tale ottica, le attività commerciali che, sebbene rimaste aperte, avranno subito la perdita del fatturato individuata come significativa, saranno comunque ammesse al beneficio”.

Con altri deputati, in particolare con l’on. Pietro Navarra, l’interlocuzione è stata intensa in questi giorni nell’ottica di una iniziativa coordinata ed efficace.
Siamo fiduciosi.”

Mario Bolognari, Sindaco di Taormina

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email