Skip to content

Acr Messina: chiusura di mercato senza botti. E domenica arriva il Crotone

ACR-campo_MessinaWebTv_Sport
Tre i colpi last minute messi a segno dall'ACR Messina

La finestra del mercato estivo si è chiusa ieri sera alle ore 20 e, sul fronte Acr, non ha regalato grandi sorprese e nomi altisonanti.

Tre i colpi last minute messi a segno da Pitino, uno per reparto: per la retroguardia, è in arrivo il difensore Manuel Ferrini, dal Renate, rientrato nello scambio con Lorenzo Simonetti, che non faceva più parte dei progetti della società biancoscudata. Classe ’98, cresciuto nel vivaio del Sassuolo, Ferrini approda alla corte di Auteri con un buon bagaglio di esperienza in Lega Pro, con i quasi cento gettoni accumulati in questa serie. Oltre alla maglia del Renate, ha vestiti anche quelle di Vis Pesaro, Gubbio e Sicula Leonzio.

A centrocampo, il rinforzo porta il nome di Andrea Mallamo, 2002, scuola Parma ma cresciuto calcisticamente nel settore giovanile dell’Atalanta.

L’attacco, infine, è stato puntellato grazie all’acquisto a titolo definitivo dalla Salernitana di Carmine Iannone, in forza lo scorso anno alla Paganese, con la quale ha collezionato 15 presenze e una sola rete.

Rimangono in scuderia sia Fazzi sia Celic, dati per partenti sicuri e ai margini del progetto societario.

I tre nuovi acquisti vanno ad aggiungersi al gruppo, presentato ieri al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, che domenica sera affronterà la corazzata rossoblù del Crotone. Si torna in campo dopo quasi cinque mesi dall’ultima partita ufficiale disputata, quella contro la Turris che ha regalato la matematica salvezza e la certezza di disputare l’annata 2022/2023 ancora i  Lega Pro.

La rosa è giovane e forse un po’ inesperta: molti gli under acquistati nella sessione di mercato, solo cinque gli over. L’Acr arriva al debutto in campionato con un credo calcistico, quello di Auteri, che predilige il modulo 3-4-3, leitmotiv di tutte le amichevoli disputate nella preparazione estiva. È verosimile, allora, che il reparto d’attacco possa essere composto dal trio Grillo, Catania e Balde, con i primi due a supporto dello spagnolo. In mediana, Fofana e Marino, a drenare palloni; sulle fasce è probabile aspettarsi Versienti e Konate.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email