Skip to content

Acr Messina si arrende alla Juve Stabia per 0 -1

Senza-1
Dopo tre vittorie consecutive l'Acr Messina ritrova l'amarezza della sconfitta, arrivata con un gol al 5' del primo tempo.

Dopo tre vittorie consecutive l’Acr Messina ritrova l’amarezza della sconfitta, arrivata con un gol al 5′ del primo tempo.

Gli ospiti, guidati dal tecnico di esperienza Novellino, al rientro dopo un esonero, riescono con cinismo a portare a casa il bottino pieno. Raciti aveva iniziato la partita con parecchi big in panchina, oltre agli assenti per covid e infortuni. Nel primo tempo i giallorossi sono guidati in attacco da Busatto con dietro i laterali Catania e Statella. Alla prima azione gli ospiti passano: su calcio d’angolo, la palla arriva nei piedi di Schiavi che, lasciato solo, insacca. La reazione dei padroni di casa non arriva, il Messina appare privo di idee. Si registra un tiro di Fofana, finito al lato, al minuto 27. Poi, ancora, gli ospiti con Altobelli che, in elevazione, colpisce di testa, ma Lewandowski devia in angolo.

Nella ripresa Raciti corre ai ripari inserendo Russo, Goncalves e, soprattutto, il bomber Adorante. Il Messina gioca meglio, ma non come le precedenti gare. Al 60′ è proprio Russo a creare sulla fascia in profondità, crossando per la botta di Adorante che, però, spedisce a lato. La Juve Stabia difende ed agisce in contropiede. Proprio in un contropiede, al 70′, Stoppa rischia di raddoppiare, ma il suo tiro sfiora il sette. Per l’ultimo scampolo di partita Raciti ci prova anche con Balde, ma il Messina appare abulico senza la grinta che ha caratterizzato le ultime gare. Il nervosismo regna sovrano in casa peloritana, e all’80’ Morelli viene espulso per un colpo proibito. I campani incentrano gli ultimi minuti di partita sulla perdita di tempo e sul possesso palla: difatti il portiere Dini si fa ammonire per aver calciato con ritardo una rimessa. Nei quattro minuti di recupero finali non accade nulla e la partita si conclude così 0-1.

 

Prossima gara domenica 13 marzo, in trasferta, a Campobasso, scontro salvezza che può essere decisivo per le sorti dei giallorossi.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email