Skip to content

Al Policlinico di Messina la campagna vaccinale

cuzzocrea
bisogna avere grande rispetto per la ricerca e per chi ha realizzato questa importante arma contro la pandemia

Cuzzocrea: “Rappresenta la speranza e bisogna avere grande rispetto per la ricerca e per chi ha realizzato questa importante arma contro la pandemia”

Ieri mattina, al Policlinico “G. Martino”, il Rettore dell’Ateneo di Messina, prof. Salvatore Cuzzocrea, si è sottoposto al vaccino anti-Covid.

Le 54.990 dosi, giunte nei giorni scorsi sull’Isola, sono state previste dal Piano nazionale per questa fase della campagna di vaccinazione in Sicilia e, come da programma ogni confezione con il farmaco è stata trasferita sino ai vari centri di somministrazione allestiti presso le varie Aziende sanitarie e ospedaliere.

“Abbiamo iniziato la campagna vaccinale qui al Policlinico universitario – ha commentato il Rettore – e sia io che il Commissario straordinario, Giampiero Bonaccorsi, il Direttore sanitario, Antonino Levita e tutti i Direttori di Dipartimento assistenziale abbiamo dato il buon esempio.

Non possiamo non considerare i dati della Scienza che dimostrano come l’efficacia del vaccino si attesti al 97-98%. La struttura dell’UFA, grazie al lavoro del dott. Pellegrino e degli infermieri Gallo e Carbone, sta lavorando alacremente per preparare il vaccino da somministrare ai sanitari ed ai colleghi. Il lavoro proseguirà, costantemente, nei prossimi giorni; vaccinarsi è un dovere per i nostri cari, per i ragazzi, per un futuro migliore della nostra città e del nostro Paese, ma è anche un segno di rispetto per gli infermieri e per i medici che hanno perso la vita e per coloro che combattono ogni giorno nella lotta al COVID-19. Questo vaccino rappresenta la speranza e bisogna avere grande rispetto per la ricerca e per chi ha realizzato questa importante arma contro la pandemia. Vacciniamoci – ha concluso il prof. Cuzzocrea – è molto importante”.

Presso l’AOU nei prossimi giorni saranno istituite specifiche aree ambulatoriali per la somministrazione del vaccino, alle quali potrà affluire inizialmente, dietro prenotazione, esclusivamente il personale che a qualsiasi titolo opera al suo interno ed inoltre gli studenti del Cdl in Medicina e Chirurgia, di Medicina generale, delle professioni sanitarie e specializzandi

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email