Skip to content

Amministrative, “salgono a bordo” i primi cinque assessori di Maurizio Croce

Da sinistra: Giuseppe De Grazia, Francecso Rella, Santi Trovato, Maurizio Croce, Antonio Barbera, Matilde Siracusano
Matilde Siracusano, Antonio Barbera, Francesca Rella, Santi Trovato e Giuseppe De Grazia sono i primi assessori designati dal candidato di Centrodestra Maurizio Croce.

E’ partito per ultimo il candidato del Centrodestra Maurizio Croce, in questa campagna elettorale messinese per la corsa a Palazzo Zanca, ma ha deciso di bruciare le tappe presentando oggi i primi cinque nomi della sua Giunta. Un passaggio che, solitamente, i candidati consumano a ridosso della presentazione delle liste, ad eccezione di Federico Basile che la sua squadra l’ha ereditata da Cateno De Luca.

Una conferenza stampa “itinerante” a bordo di un pullman turistico, in movimento per tutta la città nel corso di un tour itinerante per le strade di Messina. “Benvenuti a bordo”, il nome dato all’insolita presentazione: cinque fermate in luoghi simbolici appositamente scelti. E in ciascuno di questi punti, è salito uno degli assessori designati.

Ad abbracciare il progetto di Croce sono la parlamentare di Forza Italia, Matilde Siracusano, che avrà la delega al risanamento e probabilmente la vicesindacatura, salita per prima proprio nei pressi del rione Taormina; l’avvocato Antonio Barbera, presidente del Circolo Tennis e Vela, papabile assessore allo Sport, “prelevato” vicino allo stadio “Giovanni Celeste”; terza fermata al mercato Zaera per l’imprenditore Francesco Rella, potrebbe occuparsi di Attività produttive e Turismo; quarta tappa al parcheggio Cavallotti, dove attendeva Santi Trovato, presidente dell’Ordine degli Ingegneri, direttore dell’Ersu, già direttore generale dell’Amam, all’Urbanistica; ultima sosta a Palazzo Zanca per Giuseppe De Grazia, ex commissario dell’Ente Fiera, al quale dovrebbe essere affidato il Bilancio.

(continua la lettura dopo il video)

 

Gli aspiranti assessori, sono letteralmente “saliti a bordo”, non della nave di Croce, ma del pullman scoperto personalizzato. Ma più che ispirarsi ai mezzi turistici, sembrava strizzare l’occhio alle squadre sportive che celebrano i loro successi tra ali di tifosi acclamanti.

Ma qui siamo all’inizio della competizione, non alla fine. E la strada è ancora lunga per incoronare il vincitore è ancora lunga.

LEGGI ANCHE  Amministrative, i buoni propositi degli assessori di Maurizio Croce




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email