Skip to content

Amministrative, Totaro presenta il mega progetto “Acquarium Somnium”

totaro presentazione acquario

Il progetto “Acquarium Somnium”, del Consorzio Messina World Great Marine, associato al Cisvam (Centro internazionale di studio per la valorizzazione dell’ambiente e del mare) presieduto dall’imprenditrice Ester Miano è un mega progetto, curato, nella parte architettonica, dall’architetto israeliano Mor Temor e ideato, curato e promosso dalla stessa Miano, che rivoluzionerebbe la nostra città con uno spettacolare affaccio a mare nella zona fieristica. Di questo progetto cui lavora da anni Ester Miano, si è parlato ieri presso la sede di Ucdl. Il candidato sindaco Salvatore Totaro ha spiegato al pubblico presente la storia di questo progetto che da anni sta portando avanti con varie vicissitudini. “Non si capisce – ha detto – perché si creino tante difficoltà alla realizzazione di questo lavoro, considerato che sarebbe già coperto finanziariamente da privati e cofinanziato con fondi europei. La sua realizzazione – ha proseguito – cambierebbe totalmente il destino di Messina perché sarebbe un polo attrattivo a livello internazionale, portando anche tanti posti di lavoro”.

All’evento erano presenti anche i gemelli Daniele e Umberto Vita, noti attori e doppiatori messinesi conosciuti e apprezzati in tutta Italia per i loro lavori in Rai. I gemelli hanno seguito sin dall’inizio lo sviluppo di quest’opera che prevede ampi spazi dedicati agli artisti, ai turisti e ai bambini, un albergo avveniristico, un acquario con tunnel panoramico, un museo e un rifugio per delfini. Nello specifico Daniele ha curato la parte relativa al rifugio dei piccoli cetacei che vi troverebbero riparo e cure. Si occuperebbe inoltre di tutte quelle attività che mirano alla salvaguardia dell’ambiente e della valorizzazione del territorio in qualità di curatore e responsabile del parco, dell’acquario e del cast artistico. Umberto, in qualità di Service Coordinator, si occuperebbe della gestione di tutte le attività di intrattenimento all’interno del parco (cinema, ospiti, shows, eventi) e in qualità di Art Creative director sarebbe responsabile dell’interfaccia e immagine del parco stesso. Entrambi hanno poi sottolineato quanto sarebbe utile questo progetto anche per i giovani e giovanissimi messinesi che vi potrebbero trovare lavoro.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email