Skip to content

Calcio. Il Fc Messina pareggia 1-1 contro un buon Acireale

FC Messina
FC Messina non riesce a vincere la sfida contro un Acireale compatto che, nel primo tempo, ha colpito anche due traverse

Nella domenica in cui si rivede qualche tifoso sugli spalti del Franco Scoglio, il FC Messina non riesce a vincere la sfida contro un Acireale compatto che, nel primo tempo, ha colpito anche due traverse.

 

Primo pareggio stagionale casalingo per la squadra di Costantino, che perde Agnelli (espulso per somma di ammonizioni) nella sfida infrasettimanale in trasferta contro il Licata. Tensioni in campo sul finale di gara.

Per la ventinovesima giornata di campionato il Messina trova un Acireale che spera ancora nel ripescaggio per i playoff. Per contrastare i granata di De Sanzo, Costantino schiera il modulo 4-3-1-2 con il giovane Arena dietro le punte Carbonaro e Piccioni.
La fase iniziale del primo tempo è stata molto spezzettata a causa dei numerosi falli sanzionati dall’arbitro. L’Acireale ha un approccio migliore alla gara, infatti all’ 11′ Russo, autore di una gara maiuscola, sfiora il gol da cineteca in rovesciata ma trova la traversa a negargli questa gioia. A seguire scatta il contropiede dei padroni di casa, che si rendono pericolosi con Carbonaro: sulla ribattuta di Ruggiero al cross di Arena, l’ariete calcia in torsione e spara alto. Al 20′ si fa male Marchetti, ed è un’assenza pesante perché da qui in avanti la difesa giallorossa soffrirà quasi sempre le incursioni in area degli ospiti. Al 28′ altro pericolo in area giallorossa: De Felice con una girata trova la seconda traversa della giornata.

Dieci minuti più tardi Carbonaro pesca un diagonale preciso che non lascia scampo a Ruggiero e fa 1-0.

Nella ripresa la gara volge a favore dei granata. Al 3′ Russo supera tre giocatori giallorossi e sfiora il vantaggio: è Cangemi a metterci una pezza. Ma è soltanto il preludio al gol del pareggio che arriva cinque minuti più tardi: ancora Russo disegna un cross impeccabile per la testa di De Felice che, colpevolmente lasciato solo, ha la freddezza necessaria per battere Marone senza problemi. Sempre Russo va vicino al raddoppio al 12′ provando un tiro che finisce non distante dal palo dopo un’azione personale. Al 14′ annullata la rete di Viscomi per fuorigioco. Al 40′ Agnelli commette il secondo fallo grave della sua gara e lascia in dieci i suoi; l’espulsione per proteste toccherà anche a mister Costantino.

Al 45′ grande azione del FC che sfiora il gol del raddoppio con Ciccio Lodi che sfiora di pochissimo il palo.

Nell’ultimo dei sei minuti di recupero, su calcio di punizione di Lodi, il colpo di testa di Fissore si stampa sulla traversa e nulla può il tentativo di ribattuta di Bevis, subentrato a Piccioni alla mezz’ora del secondo tempo.

A fine gara, tensione in campo tra i giocatori in un autentico clima da Far West.

Il demerito del FC è di non aver approfittato del contestuale pareggio della capolista, l’Acr, in casa del San Luca.

Resta, dunque, invariato il vantaggio della prima della classe a +4.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email