Skip to content

Cinzia Speciale “È necessario che la pace sia dentro di noi”

Prof Cinzia Speciale
L’incontro con la Prof.ssa Cinzia Speciale, così come la definisce il suo cognome, è davvero un’occasione speciale per conoscere una donna gagliarda e piena di vigore progettuale.

L’incontro con la Prof.ssa Cinzia Speciale, così come la definisce il suo cognome, è davvero un’occasione speciale per conoscere una donna gagliarda e piena di vigore progettuale.

La bella Prof. è nativa di Partinico, provincia di Palermo. Insegna nelle scuole da oltre trent’anni. Presta servizio presso il Liceo “Santi Savarino” di Partinico, guidato dalla Dirigente Prof.ssa Vincenza Vallone. La Speciale è una valida docente di scienze e chimica e biologia. Cinzia riveste un ruolo importante all’interno dell’Associazione “Lions Club Serenianus” di Partinico, distretto 108 YB, prima circoscrizione zona 2, di cui è l’attuale Presidente. Il suo mandato scadrà annualmente, come di consueto a giugno, dove farà il classico passaggio della campana.

 

 

Sarà in quell’occasione che passerà le consegne alla prossima Presidente, l’Ingegnere Mariella Fiore. I Lions, attenti alle problematiche del sociale, si sono sempre distinti.

Quest’anno riporta la Speciale, si è occupata, insieme agli altri soci, di una raccolta fondi, fatta a favore dell’Asssociazione LCIF.
È una fondazione che interviene ogni qualvolta si verifichi un bisogno o una calamità. È ritenuta a livello mondiale, non soltanto in Italia ed opera, soprattutto, nei paesi africani o dove c’è la guerra. Cinzia rievoca che nel 2020, quando l’Italia dovette combattere con il Covid, all’inizio di Aprile, la Fondazione Lions International è intervenuta a favore dei distretti italiani. Ha versato dei soldi per comprare dei respiratori ed attrezzature per gli ospedali per combattere la Pandemia. I Lions all’interno hanno una propria organizzazione. Oltre al Presidente c’è un primo Vicepresidente e un secondo Vicepresidente, un Segretario, un Cerimoniere, un Tesoriere, che tiene tutti i conti all’interno del Club. Seguono i Consiglieri ed altre cariche importanti per i “service” che devono essere svolti. Le attività, detti service, dal termine americano, poiché Lions nasce in America. Conta 1.300.000 soci in tutto il mondo, Cina, India, Africa, insomma ovunque, dato che è diffusa a livello mondiale. Tra le attività recenti, nel mese di Settembre si è realizzato uno spettacolo teatrale all’”Empire Cinemas”, a favore dei Lions International e dei beni monumentali dí Partinico. In questo caso è stata individuata una fontana, ma non è stata la sola iniziativa. È stato fatto un bellissimo restauro, insieme a due associazioni che hanno collaborato; tuttavia, non è il solo recupero. È stato reperito circa 4 anni fa un patio con la rappresentazione della Madonna. Il bene restaurato, quando era Presidente l’Architetto Angela Barbiera, è stato un bene chiamato: “Il cortile della decima”. All’interno del cortile c’è un ritratto della Madonna che è stato ristrutturato. È stato un lavoro accurato e minuzioso. Sono passati tre anni per raccogliere i fondi , fare il restauro e donarli al paese di Partinico. Un’altra collaborazione di riqualificazione, per il contributo alla salvaguardia dei beni culturali, è quella del quadro Madonna del Lume nella Chiesa Madre. A livello umanitario, continua la Prof.ssa Speciale, ogni anno prima di Natale e nel periodo Pasquale, l’Associazione interviene a favore dei bisognosi del paese con una raccolta fondi, provvedendo alla spesa alimentare e consegna alla Caritas. Interessante è anche la raccolta di occhiali usati, inviati alla sede centrale, lavati, sterilizzati e sistemati, per essere poi distribuiti ai bisognosi. Iniziativa di eccellenza è stata condotta da “Lions International” per ciò che riguarda il vaccino del morbillo.

Ciò ha aiutato molti bambini africani che, spesso, con questa malattia esantematica muoiono ancora. Intervento di solidarietà è nell’ambito della cecità, comprando farmaci, antibiotici, antinfiammatori, insomma tutto ciò che dal punto di vista medicale occorra. Spesso le acque dei fiumi sono contaminate, specie in alcuni paesi del terzo mondo. I bambini, toccandosi gli occhi, creano delle infezioni inarrestabili, se non si intervenisse repentinamente. Lions non è solo un’Associazione umanitaria, ma anche culturale.

Nell’ottobre 2021 è nato il “Poster per la pace”, con la collaborazione attiva delle scuole. I ragazzi dagli 11 ai 13 anni hanno partecipato con una storia, un tema, un disegno rappresentando la loro idea di pace. Ogni nazione manda il proprio elaborato, storia o disegno. Il migliore prescelto vince a livello mondiale. È bello sapere che Lions faccia anche Formazione. Cento ragazzi, partecipando ad un corso di primo soccorso, hanno appreso come intervenire per cercare di salvare “in tempore” una vita umana. Peculiare il progetto sull’alimentazione, per insegnare ai giovani un corretto uso del cibo. Da non sottovalutare il Progetto Martina per comprendere che la lotta ai tumori inizia a scuola. Il connubio della Prof.ssa Cinzia Speciale non è diretto con l’America, ma tramite il Governatore del Distretto YB, Francesco Cirillo. Da sottolineare che nelle opere di solidarietà e fratellanza con l’America si è distinto anche il Vicegovernatore Paolo Valenti, socio onorario Lions. Spicca la collaborazione con la giornalista italoamericana di Castelvetrano, Cav. Josephine Buscaglia Maietta, produttrice e conduttrice della trasmissione Sabato italiano di Radio Hofstra University di New York. Josephine, che spesso è stata premiata per i suoi generosi interventi nel sociale, ha messo in luce, attraverso la sua radio, le opere che i due governatori e la Speciale svolgono dall’Italia per la comunità italoamericana.

Quando alla Prof.ssa di Partinico le viene chiesto quale consiglio suggerirebbe ad un giovane socio, risponde decisa che gli consiglierebbe di fare parte attiva e spendere per il club le sue energie come lei. Oltre ai momenti di giovialità, legati ai Lions, rammenta che tre volte l’anno si riuniscono. Il primo momento è il passaggio della campana, in cui si svolge la consegna di un Presidente ad un altro. È una cerimonia ufficiale, in cui possono entrare nuovi soci con un cerimoniale importante. Il secondo momento è il Natale. Durante la festa degli auguri di Natale c’è il discorso del Presidente, il Vicegovernatore, il Presidente di zona, il Presidente di Circoscrizione. È usanza fare anche la famosa tombolata, con il cui ricavato viene donata la spesa di Natale ai bisognosi.

L’altro incontro è per il periodo di Pasqua con tutto il Direttivo, dove si discuterà chi dovrà essere rieletto. Cinzia in passato ha ricoperto molte cariche, qualcuna anche rifiutata per i troppi impegni. Ha tanti parenti in America, che ha visitato all’età di vent’anni a Long Island. Sono cugini del papà, tanto vicini al suo cuore. Non li ha mai potuti dimenticare, tanto da avere con loro un gruppo Facebook. Ama l’America e sa che c’è un mondo ricco di risorse italoamericano, che non ha mai potuto dimenticare. L’intervista con questa intraprendente intellettuale si conclude con le sue ultime affermazioni. Vorrebbe che le menti dei governanti si aprissero alla pace. In questo momento di grande tensione, ribadisce, è necessario che la pace sia dentro di noi. La pace deve essere coltivata, senza seminare odio.

È per questo che le opere di solidarietà, che in questo momento stanno per essere svolte a favore dei profughi di guerra, hanno un unico obiettivo: la pace.




Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email