Skip to content

#confcommerciopermessina: una piattaforma per le proposte ai candidati

Picciotto
Confcommercio Messina propone un manifesto che include criticità e proposte da sottoporre ai candidati a sindaco

Migliaia di imprenditori rappresentati. Migliaia di interessi tutelati.

Confcommercio Messina scende in campo a tutela del tessuto produttivo cittadino e propone un manifesto che include criticità e proposte da sottoporre ai candidati a sindaco della città Metropolitana di Messina, con l’obiettivo di porre all’attenzione di chi ci governerà nel prossimo quinquennio le esigenze degli imprenditori messinesi.

“Il tessuto produttivo cittadino – spiega il presidente di Confcommercio Messina Carmelo Picciotto -vive oggi un momento di grande crisi. Secondo i dati forniti dalla Camera di Commercio la provincia di Messina una economia asfisttica caratterizzata da un continuo calo di fatturato. Un perdurante stato di recessione che parte già dal periodo precovid e che, dopo la pandemia, ha visto triplicare il suo effetto dirompente. Oggi il caro bollette e la crescita dei costi delle materie prime, acuita anche dal conflitto in Ucraina, porta gli imprenditori a confrontarsi con nuovi fattori di crisi che in un tessuto economico precario e fortemente terziarizzato come quello di Messina rischiano di produrre effetti devastanti oltre che un ulteriore impoverimento del territorio. Per questo oggi più che mai – prosegue Picciotto – è necessario fare rete e coinvolgere chi ci amministra in un percorso virtuoso che ponga al centro strategie di sviluppo per il territorio e per le piccole imprese che sono quelle che in questi anni hanno sofferto maggiormente”.

“A questo scopo – conclude il presidente – abbiamo pensato ad una piattaforma sulla quale far convergere le istanze del mondo produttivo messinese. Istanze che convergeranno in un vero e proprio manifesto politico da presentare ai candidati a sindaco della città alle prossime amministrative. Riteniamo infatti che mai come in questo momento, con i fondi del PNRR in arrivo in città, esistano le condizioni per attuare progetti che difficilmente avrebbero potuto essere realizzati e che potranno davvero cambiare il volto della città, aprendo la strada a nuove opportunità di crescita e sviluppo, connesse ai temi dell’attrattività e della promozione della città e del potenziamento delle infrastrutture immateriali e materiali.”

10 le aree tematiche sviluppate:

• Sicurezza e salute;
• Fisco;
• Riqualificazione del centro storico e rigenerazione urbana;
• Formazione e Lavoro;
• Turismo e politiche del mare;
• Commercio e artigianato;
• Mobilità sostenibile e transizione ecologica;
• Lavoro, impresa e ripresa economica;
• Pari opportunità;
• Infrastrutture e transizione digitale;

Una serie di temi fondamentali per la città sui quali stiamo interrogando centinaia e centinaia di imprenditori che hanno voluto già fornirci il loro contributo, arricchendo di spunti il dibattito politico. Spunti che verranno presentati a ciascun candidato a sindaco e sui quali verrà organizzato un confronto pubblico fra tutti gli aspiranti amministratori della città.

Istanze e proposte dovranno pervenire alla mail : carmelopicciottopresidente@gmail.com entro il 22 maggio 2022.




Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email