Skip to content

Covid, la guerra delle Ordinanze a Messina

De Luca-16
E’ consentito svolgere attività sportiva individuale e piccole passeggiate nel rispetto del distanziamento sociale e solo all’aperto, nelle fasce orarie delle 7-10 e delle 18-20

Intanto una nota di cronaca politica.

Ieri pomeriggio era stata convocata una riunione del Consiglio Comunale che è non si è tenuta per mancanza del numero legale, mancanza dovuta alla contestazione espressa anche in due documenti (Vedi ).

Alcuni consiglieri, i nuovi “responsabili”, successivamente si sono intrattenuti con il Sindaco per “limare” la bozza di Ordinanza che De Luca avrebbe voluto illustrare al Consiglio.

I Consiglieri “responsabili” sono Giannetto, Zante, D’Angelo, Parisi, Cipolla, De Leo, Gioveni, Pergolizzi e Serra.

Dal lunghissimo ed articolato intervento del Sindaco abbiamo estratto esclusivamente la parte attinente l’Ordinanza per rendere tutto più semplice ed immediata la sua comprensione.

Effetto Ordinanza: dal 18 al 29 gennaio

 

SPOSTAMENTI: nessuna novità sostanziale rispetto l’Ordinanza Musumeci

 

Attività motoria (non in linea con l’Ordinanza Musumeci):

E’ consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

E’ consentito svolgere attività sportiva individuale e piccole passeggiate sempre nel rispetto del distanziamento sociale e solo all’aperto, nelle fasce orarie delle 07,00-10,00 e delle 18,00-20,00.

 

ATTIVITA’ COMMERCIALI APERTE (dalle ore 08,00 alle ore 20,00) :

• Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
• Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
• Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
• Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
• Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
● Commercio al dettaglio di alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
● Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
● Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici che si trovino all’interno di ospedali, uffici pubblici non aperti al pubblico;

Tutte le altre attività ma inserite nell’allegato 23 del D.P.C.M. 14 gennaio 2021, restano sospese nel periodo dal 18 al 28 gennaio 2021 e possono esercitare la vendita mediante il servizio di consegna a domicilio
E’ disposta la sospensione dell’attività dei mercati di generi alimentari e non alimentari

 

Divieto di asporto

E’ disposta la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale
E’ consentita la ristorazione (compresi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), con consegna a domicilio dalle ore 08,00 alle ore 24,00.
E’ fatto divieto di esercitare la vendita con asporto.

 

Su prenotazione

E’ consentita solo con modalità su prenotazione l’erogazione dei servizi di vendita di prodotti per ottica, di prodotti di fitoterapia e articoli di erboristeria, di tolettatura di animali, ozonoterapia a scopo terapeutico e commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati, con orario di apertura dalle ore 8,00 alle 20,00 dal lunedì al sabato.

 

Banche, Poste e CAF

Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi, CAF e patronati a condizione che venga disposto ed assicurato un servizio di vigilanza anche sulle aree esterne che impedisca la formazione di assembramenti da parte dei clienti in attesa di potere accedere ai locali.

 

Barbieri, parrucchieri e lavanderie

A decorrere da mercoledì 20 gennaio 2020 è disposta la sospensione delle attività inerenti i servizi alla persona ivi compresi quelli elencati all’Allegato 24 del DPCM 14 gennaio 2021, ad eccezione dei servizi di pompe funebri e attività connesse per i quali invece non opera alcuna sospensione. In deroga alle disposizioni vigenti, viene consentita l’apertura dei saloni di barbiere e parrucchiere per la giornata di lunedì 18 gennaio 2021.
I servizi lavanderia e pulitura di articoli tessili ed industriali, i servizi di lavanderie industriali possono proseguire mediante servizio di ritiro e consegna a domicilio.

 

Scuole chiuse

Restano chusi: Istituti comprensivi e scolastici pubblici, privati e paritari, della Scuola dell’Infanzia e Asili Nido, della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado di Messina per consentire la già programmata esecuzione dei tamponi per lo screening della popolazione studentesca finalizzata alla prevenzione e gestione del contagio da COVID 19 che prenderà avvio a decorrere dal 23 gennaio 2021.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email