Skip to content

A guando cinema, teatro e musica al Museo di Messina ?

apollo
Per un intoppo burocratico gli organizzatori sono costretti a rinviare l'attesa apertura degli eventi al Museo

REstate al MuMe in uno stallo !

“Per un mero intoppo burocratico, un rallentamento estraneo alla nostra volontà, siamo costretti a rinviare l’attesa apertura degli eventi al Museo” lo comunica la Multisala Apollo

——-

Una rassegna realizzata da una serie di realtà costituite in Ats – Associazione temporanea di scopo in un luogo speciale grazie al Museo e al suo direttore Orazio Micali: l’Apollo srl (con capofila Fabrizio La Scala), l’Accademia Filarmonica, la Filarmonica Laudamo, i Nutrimenti Terrestri e il Teatro dei 3 Mestieri, in collaborazione con Apollo Spazio Arte di Loredana Polizzi.

“Siamo contenti che si sia creata questa sinergia per un’iniziativa che combina cultura, cinema, teatro, danza, musica, intraprendenza e spirito creativo. Dopo due stagioni così sacrificate per il mondo dello spettacolo e della cultura, ripartiamo con la convinzione che sia necessaria una rinascita culturale e ci attendiamo dai cittadini messinesi una risposta adeguata in modo da risalire la china, nel segno della bellezza”, sottolineano Loredana Polizzi e Fabrizio La Scala.

In questa fase viene ufficializzato il programma del mese di luglio al Museo, programma che verrà presentato in conferenza stampa la prossima settimana, ma gli eventi continueranno fino a settembre. Un’occasione per valorizzare il ruolo culturale centrale del MuMe in stretta correlazione con le altre arti, come avviene nelle realtà europee e mondiali più significative.

Per l’acquisto, si consiglia la prevendita online su www.webtic.it per la Multisala Apollo;
su www.accademiafilarmonicadimessina.it;
ai numeri 090/622505 e 3498947473 per il Teatro dei 3 Mestieri;
su www.tiketone.it per Nutrimenti Terrestri;
090/710929 o 3400861640 per Filarmonica Laudamo.
In alternativa, la cassa, al Museo, aprirà alle 20.30, nelle serate degli eventi.

 

 

Con orario alle 21.30, si sarebbe dovuto iniziare giovedì primo luglio con il filmMaledetta primavera” interpretato da Micaela Ramazzotti, per proseguire sabato 3 tocca al Teatro dei 3 Mestieri con lo spettacolo “Meno male che c’è Luigi” di Donatella Venuti (omaggio all’artista messinese che è mancata un anno fa), mentre  per la Filarmonica Laudamo, il “Cosmic Concert” di Giovanni Renzo, previsto per domenica 4 luglio, sarà spostato a domenica 1 agosto, con Giovanni Renzo al pianoforte.

Anche tutto il seguito del programma di cui sotto resta da confermare

5, 6 e 7 luglio è il momento del cinema con “Comedians”, “Figli” e “Morrison”.
L’8 luglio è in cartellone “Soundscapes of the World” del Mestizo Saxophone Quartet per Accademia Filarmonica di Messina; venerdì 9 tocca ai Nutrimenti Terrestri con lo spettacolo “Io provo a volare”: omaggio a Domenico Modugno di e con Gianfranco Berardi. Il 12 luglio è in programma l’horror ambientato a Messina “Cruel Peter”, alla presenza del regista Christian Bisceglia. Ancora cinema il 13 con “Estate ‘85”, il 14 “Padrenostro”, il 15 con il film “Stiches – Un legame privato”.

Si prosegue venerdì 16 con il Teatro dei 3 Mestieri: “Preghiera per Chernobyl” dall’opera di Svetlana Aleksievic. Domenica 18 “Presenze femminili, storie da raccontare” con Enrico Intra al piano e il fotografo Pino Ninfa per la Filarmonica Laudamo, mentre il 19 luglio si prevede un evento speciale a cura della Multisala Apollo in collaborazione con il Teatro dei 3 Mestieri: alle 19.00 i bambini al Museo con la “Fabbrica dei pupazzi”, a cura di Angelo Gallo, e a seguire la visione del film “Pinocchio” di Matteo Garrone.

20, 21 e 22 luglio ancora cinema con “The Father – Nulla è come sembra”, “Rifkin’s Festival” e “Volevo nascondermi”. 26 luglio, invece, i Nutrimenti Terrestri propongono lo spettacolo “Astolfo sulla luna” di Filippo Luna. 27, 28 e 29 luglio di nuovo il cinema: “I profumi di Madame Walberg”, “Il cattivo poeta” e “L’incredibile storia dell’Isola delle Rose”. Venerdì 30 luglio il Teatro dei 3 Mestieri propone “Orapronobis”, regia di Rino Marino e interpretazione di Fabrizio Ferracane.

Il cartellone continuerà fino a settembre.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email