Skip to content

Danilo Rea duetta virtualmente al pianoforte con le stelle della lirica

Danilo Rea_MessinaWebTv_Cultura
una rilettura dell'opera in chiave jazz

La selezione prevede celeberrime incisioni di Maria Callas, Enrico Caruso, Mario Del Monaco, Amelita Galli-Curci, Benianimo Gigli, Alma Gluck, Giacomo Lauri Volpi,  in arie di Bellini, Donizetti,  Mascagni, Rossini, Puccini

Una specialissima versione di “Casta diva”, in cui la meravigliosa voce di Maria Callas risuoni senza orchestra, ma piuttosto accompagnata in chiave jazz. È l’idea di Danilo Rea  e, va da sé, il celebre,  pluripremiato pianista si lascerà ispirare dall’estro dell’improvvisazione in cui è maestro. Si parte proprio con la Divina e stesso trattamento sarà riservato a seguire all’incisione di Enrico Caruso in “Una furtiva lagrima”. Sono solo alcuni esempi per entrare nello spirito di “La grande Opera in Jazz. Danilo Rea e le Stelle del Canto”,  progetto concepito per rendere omaggio a mitici cantanti lirici del Novecento italiano.

È questa la serata evento che costituisce l’anteprima del Bellini International Context, promosso dalla Regione Siciliana nel segno del sommo operista catanese. L’appuntamento in prima nazionale è  per sabato 16 luglio alle 21:30, nel suggestivo scenario del Teatro Antico di Taormina. Un’esperienza straordinaria grazie anche alla tecnologia che farà rivivere nuovamente nei teatri  le voci dei grandi cantanti lirici del ’900, estratte da registrazioni storiche.

Il BIC è realizzato dalla Regione  in collaborazione con importanti istituzioni:  Comune di Catania e Catania Summer Fest, Comune di Taormina, Teatro Massimo Bellini, Teatro Massimo di Palermo e Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, Fondazione Taormina Arte Sicilia con Parco archeologico di Naxos Taormina, Arcidiocesi e Università degli Studi di Catania, Istituto Superiore di Studi Musicali  “Vincenzo Bellini” di Catania,  Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. L’anteprima con Danilo Rea è in particolare realizzata in partnership con la Fondazione Taormina Arte Sicilia, di cui ricorre il quarantennale.

Vincenzo Bellini, alfiere del melodramma romantico, si fa così anima e propulsore del turismo culturale. È questa la mission del prestigioso festival, fortemente voluto dal presidente della Regione Nello Musumeci e dall’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina..

Danilo Rea, tra i protagonisti della scena jazzistica mondiale, farà il suo omaggio all’opera lirica duettando virtualmente con indimenticabili e indimenticati cantanti del ‘900, come Maria Callas, Enrico Caruso, Mario Del Monaco, Beniamino Gigli, Amelita Galli-Curci, Alma Gluck, Giacomo Lauri-Volpi, in pagine di Bellini,  Donizetti, Mascagni. Rossini, Verdi.

Una prima mondiale di altissima attrattiva anticipa il calendario del festival che si svolgerà a Catania dall’1 settembre al 2 ottobre, e già assimilato alle manifestazioni che da Salisburgo a Pesaro, da Parma a Torre del Lago, da Bayreuth a Bergamo celebrano, nelle rispettive patrie,  Mozart e Rossini, Verdi e Puccini, Donizetti e Wagner.

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email